Un soggiorno di un anno, completamente gratis, in una delle “case a un euro” vendute nel comune di Sambuca di Sicilia.

Ad offrirlo è Airbnb, il portale che mette in contatto chi ha bisogno di un alloggio o di una camera (normalmente per un breve periodo) con chi dispone di spazi extra all’interno della propria abitazione.

Airbnb Italia ha, infatti, partecipato al bando promosso dall’amministrazione comunale di Sambuca che con l’operazione Casa a un euro ha letteralmente trasformato il comune dell’agrigentino, Borgo più bello d’Italia nel 2016, in un polo turistico internazionale.

Tutto questo grazie a quella che è ormai diventata a tutti gli effetti una comunità multietnica, con 143 immobili venduti (da comune e privati) a famiglie di 38 Paesi di tutto il mondo.

Dopo avere preso possesso di una vecchia dimora abbandonata a due passi dal suggestivo Belvedere di Sambuca, che si affaccia sulla Valle del Belice, Airbnb l’ha ristrutturata. Ne p venuta fuori un’elegante abitazione di design, che unisce le nuove esigenze dell’abitare contemporaneo con il fascino dell’architettura siciliana.

La Casa a un euro acquistata da Airbnb, a ristrutturazione ultimata, viene ora messa a disposizione, per un periodo minimo di tre mesi fino a un anno intero, di qualcuno che sia disponibile a trasferirsi gratuitamente in Sicilia (anche con la famiglia, purché il nucleo non superi il numero massimo di 4 persone).

Un progetto che punta a promuovere un turismo consapevole e il patrimonio culturale dell’Italia rurale in tutto il mondo. In tempi di società flessibile e di smart working, con la possibilità di vivere nell’angolo più remoto del mondo senza dover rinunciare al proprio lavoro, è facile immaginare che non saranno pochi coloro che proveranno a giocarsi questa opportunità.

Requisiti richiesti e come presentare la candidatura

La maggiore età e la padronanza dell’inglese. Le candidature potranno essere presentate fino al 18 febbraio sul sito airbnb.it/1eurohouse. La casa sul belvedere sarà disponibile dal 30 giugno di quest’anno. Unico impegno: affittare una delle stanze della casa sul portale Airbnb. In cambio il beneficiario del progetto potrà trattenere per sé i profitti che ne deriveranno.

“La bellezza di questa iniziativa – ha spiegato Leo Ciaccio, sindaco di Sambuca di Sicilia – consiste nel fatto che offre una nuova vita non solo ad una casa un tempo abbandonata nel cuore del nostro borgo, ma anche alla persona che qui si trasferirà. Siamo alla ricerca di qualcuno che abbia voglia di immergersi nel contesto locale e vivere tutti i momenti importanti della nostra comunità, dalla vendemmia alla raccolta delle olive, dalla visita delle cantine alla festa della Madonna dell’Udienza che si rinnova da oltre quattro secoli”.

Gli obiettivi di Airbnb

Airbnb punta molto su questo progetto, sulla scia di un cambiamento delle tendenze di viaggio registrato negli ultimi anni. Obiettivo: apportare benefici economici e di sviluppo turistico sostenibile per le comunità rurali. Anche per questo motivo negli anni il portale ha sviluppato numerose iniziative per promuovere e sostenere il patrimonio dei borghi italiani.

“Dalla vendita delle case ad un euro ripetuta quest’anno con il bando “Case a 2 euro”, anche queste tutte acquistate”, come ha sottolineato il vice sindaco e assessore alla Cultura Giuseppe Cacioppo, ideatore dell’iniziativa “è scaturito un investimento economico stimato in almeno 25 milioni di euro, tra diretto e indotto, dando una boccata d’ossigeno alle imprese, all’artigianato, al commercio e al tessuto produttivo di Sambuca. Ma sopratutto il recupero di questi immobili ha restituito bellezza e decoro al nostro centro storico, diventando esempio di rigenerazione urbana per tanti altri borghi”.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati