Sequestrate in Sicilia 39 confezioni di limoni trattati con Imaxalil, un fungicida potenzialmente cancerogeno. La frutta proveniva dalla Spagna e la scoperta è stata fatta dagli ispettori del Corpo Forestale della Regione Siciliana, nell’ambito di attività di controllo sui prodotti agroalimentari, insieme all’Ispettorato Centrale Repressione e Frodi.

Il sequestro è avvenuto in un centro commerciale di Siracusa e a riportare la notizia è stato l’assessore regionale all’Agricoltura e alla Pesca, Edy Bandiera.

Nell’ambito delle costanti attività di controllo sui prodotti agroalimentari, messe in campo dalla Regione – si legge -, questa mattina, a Siracusa, nei locali di una nota struttura di vendita della Grande Distribuzione Organizzata, gli ispettori del Corpo Forestale della Regione Siciliana, unitamente agli ispettori dell’Ispettorato Centrale Repressione e Frodi, hanno operato il sequestro penale di 39 confezioni di limoni di origine spagnola, trattati con Imaxalil (Fungicida potenzialmente cancerogeno) e senza che nell’etichetta venisse riportato che la buccia non era edibile.

La salute e la tutela della qualità siciliana, prima di tutto.