01“Ficarra & Picone” è un duo comico siciliano che prende il nome dagli attori palermitani Salvatore Ficarra e Valentino Picone.

I due conterranei nascono artisticamente nel 1993, mettendo in scena personaggi tratti dalla ‘sicilianità’; scontenti e stanchi, si ritrovano spesso a dover affrontare peripezie alla Giufà, tra nonsense e comicità. Il loro lancio sugli schermi nazionali non avviene che nel 1999, con il programma televisivo di Rai Tre “Gnu”, e prosegue senza scossoni fino al 2000 con “Zero a Zero” di Gennaro Nunziante; la consacrazione avviene solo nel 2001, con un’apparizione nel cast de “L’ottavo nano” di Serena Dandini e Corrado Guzzanti.
Il 2001 fu un anno fortunato per i due comici, che misero in scena per i teatri d’Italia “Vuoti a perdere”, e lanciarono la loro immagine di siciliani rassegnati sul grande schermo, con la pellicola “Nati stanchi”. Grandissimi tifosi del Palermo, i due attori verranno nuovamente scritturati dalla RAI per curare i collegamenti dallo Stadio della Favorita, per il programma “Quelli che il calcio”, all’epoca condotto da Simona Ventura.

Nel 2003, Ficarra & Picone passano ai canali della tivù privata, partecipando ad alcune puntate di “Mai dire domenica”, show calcistico-comico della Gialappa’s band, che solo qualche anno prima aveva consacrato al successo un altro siciliano, Cataldo Baglio, l’Aldo del trio “Aldo, Giovanni e Giacomo”, composto anche dagli attori e registi cinematografici lombardi Giovanni Storti e Giacomino Poretti. Ma il 2003 è l’anno in cui Ficarra & Picone raggiungono le vette del successo nazionale con “Zelig Circus”, a cui si affiancherà l’uscita del libro “Nati Stanchi” e la videocassetta con lo spettacolo teatrale “Vuoti a perdere”.
Nel 2005, i due attori palermitani portano in tournée “Sono cose che capitano”, dramma in tre microatti ed epilogo che segnalerà il chiaro passaggio del duo dai personaggi e sketch tipici degli ambienti del cabaret alla vera e propria commedia. Nello stesso anno esce il loro secondo libro “Diciamoci la verità” e prosegue inoltre l’esperienza, sostenuta a furor di popolo, di “Zelig Circus”.
In aprile, e per una settimana, i due attori verranno scelti da Antonio Ricci per portare le loro doti comiche dietro il super-bancone di “Striscia la Notizia”, show in cui parteciperanno in qualità di conduttori.

Alla fine del 2005, la prima serata di Canale 5 ospita per due venerdì di fila il loro primo ‘two-men show’ “Ma chi ce lo doveva dire”, accolto molto bene sia dal pubblico che dalla critica, mentre il 2006 li rivedrà di nuovo negli studi di “Striscia la notizia”.
Nel 2007, saranno ospiti d’onore del Teatro Ariston nel corso della seconda serata del Festival di Sanremo, condotto da Pippo Baudo e Michelle Hunziker. Soltanto un mese dopo, uscirà nelle sale il loro secondo film del duo “Il 7 e l'8”, che li vede cimentarsi per la prima volta anche dietro la macchina da presa (insieme a Giambattista Avellino). Dal 2 aprile al 9 giugno 2007, si ripete l’esperienza di Canale 5 tra veline e notizie, mentre a novembre dello stesso anno esce il cofanetto (DVD più libro) dell’ultimo spettacolo teatrale “Sono cose che capitano”.

Dopo un’altra esperienza durata due mesi, tra le scuderie di Antonio Ricci, il duo inizierà a girare la sua terza fatica cinematografica “La matassa”, che verrà lanciata nel marzo del 2009. Anche questa pellicola verrà accolta con buon esito, e frutterà al duo un incasso di ben 9 milioni di euro. Nel settembre dello stesso anno, partecipano al film del premio Oscar Giuseppe Tornatore, “Baarìa”: interpretando per la prima volta due ruoli non comici. La primavera del 2009 vede il duo nuovamente impegnato con la conduzione di “Striscia la notizia”, esperienza che si ripeterà nello stesso periodo anche nel 2010, nel 2013 e nel 2014.

Dopo quattro anni di assenza dalle scene teatrali, Salvatore Ficarra e Valentino Picone tornano ad occupare i teatri d’Italia con il loro show “Apriti cielo”, nell’ottobre 2010. L’anno successivo li vedrà invece alle prese con due nuovi personaggi della tivù, gli avvocati Angelino e Niccolò, presentati dagli schermi di Italia 1, nell’edizione 2011 di Zelig. In febbraio, sarà la volta di una nuova esperienza attoriale, nella commedia cinematografica di Fausto Brizzi, “Femmine contro Maschi”, e per la fine dell’anno riconfermeranno il loro successo, tornando sul grande schermo con “Anche se è amore non si vede”, di cui cureranno anche la regia.
Nel 2012, Ficarra & Picone registrano il tutto esaurito nei teatri d’Italia con il loro ultimo spettacolo “Apriti cielo” e tornano in televisione con “L’ottavo anno” e “Striscia la notizia”.
L’estate scorsa li vede protagonisti e registi del loro quinto film “Andiamo a quel paese”; correntemente in post produzione, il film che vede tra gli altri anche Tiziana Lodato, Fatima Trotta, Francesco Paolantoni e Nino Frassica, verrà lanciato nelle sale a novembre.

Autore | Enrica Bartalotta