24887_387210279504_8223542_nIl tarallo con la glassa è il classico biscotto che si mangia in Sicilia per la festa dei defunti il 2 novembre. E' un dolce sciacchitano, che ormai viene prodotto un pò in tutta la Sicilia. I taralli bianchi originariamente avevano una forma allungata, quelli neri più tondeggiante

Ingredienti per la pasta
500 grammi di farina 00
Un pizzico di bicarbonato
Un uovo
Un pizzico di sale
150 grammi zucchero semolato
Semi di un baccello di vaniglia
150 grammi di strutto
150 grammi mandorle pelate e tritate finemente
Latte q.b.
5 grammi di ammoniaca per dolci

Per la glassa
2 albumi
2 cucchiai e mezzo di cacao amaro
250 g zucchero a velo 

Procedimento
Dopo aver setacciato la farina assieme ad un pizzico di bicarbonato, unire gli altri ingredienti e amalgamarli incorporando, poco per volta il latte necessario per ottenere un composto sufficientemente morbido. A questo punto ricavare delle palline poco più grandi di una noce e posarli su di una teglia imburrata o foderata di carta da forno. Mettere in forno preriscaldato a 170° per circa trenta minuti.(dipende dal forno) Intanto preparare la glassa: in una ciotola battere gli albumi e unirvi lo zucchero a velo setacciandolo direttamente sugli albumi, mescolando vigorosamente con una frusta per una decina di minuti (se usate una planetaria ciò sarà più semplice e veloce) finché si otterrà una crema densa e senza grumi. Unire il cacao e amalgamare ancora per qualche minuto.
Sfornare i biscotti, farli intiepidire, spennellarli con la glassa preparata in precedenza e rimettere in forno a 150° per altri cinque minuti.
NOTA: I taralli si preparano con due glasse di colore diverso. Si possono così ottenere biscotti color cioccolato e altri bianchi, ovvero potete prepararne una parte semplicemente con la glassa di zucchero e un’altra, come descritto, con quella al cacao.


p.s.: nella ricetta originale non c'è l'ammoniaca ma oramai la aggiungono tutte le pasticcerie

Inviata da Simona Di Fiore