Ritorna per il secondo anno consecutivo Teatro in Fortezza, la rassegna che ripopola di musica, poesia e parole il Castello Di Sperlinga. In programma nel suggestivo castello medievale, costruito sulla rocca che domina la cittadina di Sperlinga in provincia di Enna, tre appuntamenti organizzati dall’associazione socio culturale Madè e dal comune di Sperlinga. La direzione artistica è di Egle Doria e Silvio Laviano.

La prima serata, lunedì 12 agosto, vedrà in scena Mario Incudine, polistrumentista, attore, cantante e regista, con lo spettacolo “Mimì da sud a sud sulle note di Domenico Modugno”. I testi sono di Sabrina Petyx, la regia di Moni Ovadia e Giuseppe Cutino, gli arrangiamenti musicali di Mario Incudine e Antonio Vasta.  Segue, il 23 agosto, lo spettacolo “Ippolito” di Euripide, regia di Nicola Alberto Orofino, con Egle Doria, Silvio Laviano, Luana Toscano e Gianmarco Arcadipane.

Il 29 agosto, infine, ci sarà Michele Placido, attore e regista italiano tra i più carismatici e apprezzati sul grande schermo con la sua serata d’onore.  Un recital che vuole essere un racconto, un dialogo tra artista e spettatori.  Michele Placido interpreterà poesie e monologhi di grandi personaggi come Dante, Neruda, Montale, D’Annunzio e non mancheranno i versi dei più importanti poeti e scrittori napoletani come salvatore Di Giacomo, Raffaele Viviani e Eduardo De Filippo.

I protagonisti di Teatro in Fortezza

La presenza del maestro Michele Placido, il superbo cantore contemporaneo Mario Incudine, e lo spettacolo teatrale Ippolito, che ha visto i suoi natali proprio a Sperlinga dopo la fortunata residenza dell’estate 2018, sono i tre gioielli che incastonano questa seconda rassegna: tre realtà artistiche che rappresentano eccellenze e che rilevano la volontà di condivisione della bellezza nata e accresciuta in Sicilia.

Michele Placido, siciliano ad honorem, con il suo cinema, il teatro e la sua umanità, è rappresentante della bellezza dell‘arte italiana nel mondo, simbolo indiscusso della grande scuola attoriale italiana.  Mario incudine ritorna nei “suoi luoghi” con uno spettacolo internazionale di altissimo livello: Mimì. Un viaggio da Sud a Sud sulle note delle canzoni di Domenico Modugno. Testi di Sabrina Petyx, per la regia di Moni Ovadia e Giuseppe Cutino.

Mario Incudine, artista totale, in lui la parola, la musica, il cuore si fonde in atto creativo e crescente. Il castello godrà di uno dei progetti siciliani più fortunati della scena internazionale, uno spettacolo che ha già toccato e toccherà grandi città.

Ritorna Ippolito di Euripide, regia di Nicola Alberto Orofino, con Egle Doria, Silvio Laviano, Luana Toscano e GianMarco Arcadipane. Lo spettacolo Ippolito è figlio di Sperlinga, il debutto nazionale è frutto di una residenza artistica in Luglio 2018 proprio al Castello. Riproporlo anche quest’anno vuole essere un segno di continuità e di legame creativo con il territorio. Inoltre, per il secondo anno consecutivo, dopo il fortunato spettacolo TROIANE- Canto di Femmine Migranti, il TeatroStabile di Catania, eccellenza tra i teatri stabili nazionali, ritorna in tournée a Sperlinga coadiuvato dall’associazione culturale Madè, realtà viva e attiva oltre che motore pulsante di Teatro in Fortezza.

La forza dei classici ci parla oggi, ora, sempre. La magia si ripete, la forza delle parole di Euripide riempie di vita ogni piccola pietra del castello perché il gruppo ha l’obiettivo impellente con lo spettacolo Ippolito di scandagliare le vie dell’amore…perché è l’amore che muove il mondo.

Articoli correlati