Tre scosse di terremoto nella notte in Sicilia. La maggiore, con magnitudo 3.2, si è verificata tra le isole di Lampedusa e Linosa. Secondo quanto registrato dai sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, è avvenuto in mare, alle ore 5.35, a una profondità di 6 chilometri. Un’altra scossa si è verificata poco dopo le 5 del mattino nel Tirreno Meridionale, con magnitudo 2.3 e profondità di 8 chilometri.

La terza scossa è avvenuta alle 2.12 sulle Madonie, a 4 chilometri da Geraci Siculo. Ha avuto magnitudo 2. Non sono stati registrati, per fortuna, danni a persone o cose.

Pochi giorni fa uno sciame sismico ha interessato l’Agrigentino.  Un terremoto di magnitudo 3.6 si è verificato il 5 agosto a Caltabellotta, provincia di Agrigento. I sismografi dell’Ingv hanno registrato una profondità di 10 chilometri e un epicentro di 6 chilometri dal centro abitato. Sarebbe stato avvertito in tutto il territorio della Sicilia sud-occidentale e anche a Sciacca, Sambuca di Sicilia e Ribera.

Tanta la paura tra residenti e turisti, che hanno riempito i social network di messaggi. Al momento, fortunatamente, non sono stati registrati danni a persone o cose. Alcune persone, comunque, hanno lasciato le loro abitazioni.