Il classico dolce con un tocco Siciliano

  • Tiramisud, la ricetta di Fabio Potenzano per È Sempre Mezzogiorno.
  • Ricotta, limone e Marsala incontrano la preparazione tipica della pasticceria del Nord.
  • Ecco come si fa: ingredienti, procedimento e video.

La bontà della pasticceria siciliana non conosce confini. I dolci della nostra Isola sono talmente buoni, da aver valicato i limiti territoriali, raggiungendo ogni latitudine. Ricette talmente speciali, da riuscire a influenzare anche i classici del settentrione dell’Italia. Non ci credete? E allora andate avanti con la lettura e scoprite la ricetta del Tiramisud. Avete letto bene: c’è una “d” alla fine, che unisce il Nord e il Sud del nostro Paese. Un matrimonio ben riuscito tra prodotti e consistenze, ingredienti distanti solo dal punto di vista geografico.

Questo dolce è una proposta dello chef Fabio Potenzano, che lo ha preparato nel corso della trasmissione di Rai1 È Sempre Mezzogiorno. Insieme ad Antonella Clerici ha presentato la creazione, che unisce ai classici ingredienti anche la ricotta, il Marsala e il limone. Non indugiamo oltre con le introduzioni, ma ci mettiamo subito ai fornelli: basta guardare la foto per aver voglia di assaggiare.

Ricetta del Tiramisud

Ingredienti per 4 persone

Per la bagna al caffè

  • 120 ml d’acqua;
  • 120 g di zucchero semolato;
  • 120 ml di caffè espresso;
  • 30 ml liquore al caffè.

Per la crema pasticciera

  • 300 ml di latte;
  • 120 g di tuorli d’uovo;
  • 120 g di zucchero semolato;
  • 30 g di amido di riso;
  • 10 chicchi di caffè;
  • ½ bacca di vaniglia;
  • Scorza di 1 limone.

Per la crema mascarpone e ricotta

  • 500 g di crema pasticciera;
  • 250 g di ricotta di pecora;
  • 250 g di mascarpone;
  • 500 g di panna al 35%;
  • 30 ml di Marsala secco;
  • 8 g di gelatina animale.

Per completare

  • Pan di Sspagna da 24 cm;
  • 50 g di cioccolato di Modica;
  • Cacao amaro in polvere;
  • Scorza di limone candito;
  • Croccantino al sesamo.

Procedimento

  1. Per fare il Tiramisud, iniziato dalla bagna.
  2. Scaldiamo l’acqua, uniamo lo zucchero e portiamo a bollore, mescolando, fino a sciogliere lo zucchero.
  3. Uniamo il caffè e spegniamo il fuoco.
  4. Quando la bagna è fredda, aggiungiamo il liquore al caffè.
  5. Per la crema al caffè, scaldiamo il latte con la vaniglia, la scorza di limone ed i chicchi di caffè.
  6. A parte, in una ciotola, mescoliamo lo zucchero e l’amido di riso, quindi uniamo i tuorli e mescoliamo ancora. Stemperiamo la pastella ottenuta con il latte caldo filtrato.
  7. Rimettiamo il tutto sul fuoco e, continuando a mescolare, facciamo addensare.
  8. Trasferiamo il nostro composto su un vassoio, copriamo con la pellicola a contatto e lasciamo raffreddare completamente.
  9. Facciamo ammollare la gelatina in acqua fredda, scoliamola e sciogliamola in un pentolino insieme al Marsala.
  10. Mescoliamo la crema pasticciera ormai fredda con la ricotta di pecora setacciata e, successivamente, con il mascarpone.
  11. Incorporiamo la panna semimontata al composto.
  12. Uniamo, infine, il Marsala con la gelatina ormai tiepida.
  13. Mescoliamo fino ad ottenere una crema liscia e setosa.
  14. Tagliamo un po’ di pan di Spagna a dadini e tostiamolo in forno, fino a farlo dorare.
  15. Lasciamo raffreddare e copriamo i dadini croccanti con del cioccolato fuso.
  16. Lasciamo indurire.
  17. Sul fondo di una tortiera o un anello (foderiamo i bordi con dell’acetato) posizioniamo un disco di pan di Spagna, che inzuppiamo con la bagna al caffè.
  18. Formiamo sopra uno strato di crema al mascarpone.
  19. Distribuiamovi sopra i dadini di pan di Spagna e il limone candito a dadini.
  20. Copriamo con un secondo disco di pan di Spagna inzuppato al caffè.
  21. Creiamo ancora uno strato di crema al mascarpone e congeliamo il tutto.
  22. Decoriamo con ciuffi di crema e finiamo con cacao amaro in polvere, scaglie di cioccolato di Modica e croccante di sesamo sui bordi.

Buon appetito! Ecco la videoricetta

 

Foto Facebook È Sempre Mezzogiorno Rai

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati