Il torrone di Sant’Agata non può mancare a Catania in occasione della Festa di Sant’Agata. Dal 3 al 5 febbraio la città si dedica interamente alla sua Patrona. Una ricorrenza che viene sentita con ardore e che unisce fede, folklore e straordinarie tradizioni. Tra i dolci tipici, ce n’è uno che richiede appena 3 ingredienti.

La tradizione del Torrone di Sant’Agata

Se passate da Catania all’inizio del mese di febbraio, potete conoscere da vicino la Festa di Sant’Agata. Stiamo parlando della festa più grande d’Italia, la terza della Cristianità nel mondo. Negli ultimi anni, a causa delle restrizioni legate alla pandemia, le celebrazioni sono state decisamente ridimensionate, ma sono tante le usanze che sono rimaste immutate, come quelle legate alla buona cucina.

In concomitanza dei festeggiamenti, infatti, si preparano alcuni dolci tipici, spettacolari e deliziosi. Il torrone di Sant’Agata è una di queste tipicità – e richiede appena 3 ingredienti.

Questo croccantissimo dolce si accompagna alle classiche “Minne di Sant’Agata” e alle “Olivette”. Le prime sono simili a piccole cassate, ma ricoperte di una candida glassa e di forma semisferica. Le seconde, invece, hanno la forma delle olive, ma sono a base di mandorle (e possono anche essere ricoperte di cioccolato).

Il torrone di mandorle è un tipico dolce siciliano. La nostra Isola tramanda da generazioni le ricette per preparare deliziosi croccanti a base di zucchero e frutta secca. In questo caso, gli ingredienti di base sono mandorle, zucchero e miele. Si possono aggiungere sia la scorza d’arancia, che il cioccolato.

Ricetta Torrone di Sant’Agata

Ingredienti

  • 150 g di mandorle pelate;
  • 110 g di zucchero;
  • 1 cucchiaino di cacao amaro;
  • 1 cucchiaino di miele;
  • Scorza di 1 arancia non trattata;
  • Olio di oliva.

Procedimento

  1. Per fare il torrone di Sant’Agata, dovete anzitutto schiacciare le mandorle.
  2. Fatele tostare in una padella antiaderente.
  3. A metà tostatura, unite lo zucchero, il cacao, il miele e la scorza d’arancia.
  4. Rimestate con cura, fino a fare sciogliere lo zucchero e creare il caramello.
  5. Versate il composto caldo su una base di marmo spennellata di olio.
  6. Stendete con una spatola (anche questa inumidita con olio).
  7. Grattugiate la buccia d’arancia sopra il composto.
  8. Quando si fredda, spezzata e servite.

Buon appetito!

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati