Un neonato di soli due giorni è morto all’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento, per cause ancora in via di accertamento. Il piccolo era nato all’ospedale di Sciacca, con un parto cesareo. I medici avevano rilevato alcuni problemi a una gamba del piccolo, che è stato trasferito d’urgenza, in elisoccorso, ad Agrigento.

Qui è stato ricoverato all’Utin (la terapia intensiva neonatale), ma è morto dopo un giorno e mezzo.

L’assessorato regionale della Salute ha disposto alcune ispezioni, per fare luce sull’accaduto. Le ispezioni, ha spiegato la Regione, riguarderanno tutte le strutture sanitarie coinvolte nella vicenda. La madre, una donna di 33 anni, non aveva avuto problemi nel corso dei 9 mesi di gestazione.

A quanto pare il neonato avrebbe avuto una gamba tumefatta. I genitori, in seguito alla morte, hanno sporto denuncia e la procura di Agrigento ha aperto un fascicolo d’inchiesta a carico di ignoti. La polizia ha provveduto al sequestro delle cartelle cliniche della puerpera e del piccolo.

Articoli correlati