Ritornano i treni storici del gusto. Domenica 10 novembre è in programma il viaggio a bordo del treno dei sapori dell’entroterra agrigentino, da Caltanissetta per Campobello di Licata, Ravanusa e Gela. Arrivati alla stazione di Campobello di Licata/Ravanusa i passeggeri raggiungeranno in pullman il Museo delle solfare di Trabia Tallarita, in località Sommatino/Riesi.

Il museo è uno spazio didattico-multimediale, in cui sono stati ricostruiti vari aspetti dell’attività delle miniere di zolfo: dalle strutture edili a quelle industriali alla vita degli uomini impiegati nelle varie fasi della lavorazione.

Alle 12 il trasferimento in pullman per Licata, dove si svolgerà il Laboratorio del Gusto Slow Food Sicilia, presso i locali della “Premiata Pizzeria Sarda Salata”. Durante il Laboratorio saranno descritti i presidi Slow Food del territorio. Si parlerà della Cipolla Paglina di Castrofilippo, dei formaggi di Capra Girgentana e del pomidoro buttiglieddru di Licata. Verranno fatti gustare la focaccia di Grani Antichi con cipolla paglina e pomodoro buttiglieddru.

A seguire, tempo libero a disposizione per l’eventuale consumazione del pranzo.

Alle 14.40 si raggiungerà in pullmann la cittadina di Gela, dove si potranno visitare le Mura Timoleontee, meglio conosciute come Mura timoleontee di Caposoprano. Sono una importantissima testimonianza archeologica del sistema difensivo che cingeva la collina sulla quale sorgeva l’antica città greca di Gela, fondata da coloni di Rodi e Creta nel 689 e definitivamente distrutta nel 282 a.c.

Il viaggio termina con il rientro in pullman alla stazione ferroviaria di Gela, dove i passeggeri riprenderanno il treno storico per Caltanissetta.

Il costo del biglietto è di 10 euro per gli adulti, 5 euro per i bambini (la tariffa bambini è riservata ai viaggiatori 4-12 anni non compiuti. È prevista la gratuità per bambini 0-4 anni non compiuti, accompagnati da almeno un adulto pagante e senza garanzia di posto a sedere).