Si è trovata sul proprio conto corrente un vero e proprio patrimonio, peccato che quei soldi non fossero suoi. Una  di Sidney si è vista accreditare dalla sua banca, per errore, l'equivalente di oltre un milione e mezzo di euro (2,4 milioni di dollari australiani) e ha deciso di utilizzarne la maggior parte per acquisti di lusso. 

La polizia l'ha incriminata per frode: secondo la stampa di Sidney si tratta di una studentessa in ingegneria chimica malaysiana di nome Christine Jiaxin Lee, che si è data alla pazza gioia, affittando appartamenti di lusso e acquistando borse e altri prodotti, dopo che l'istituto di credito le aveva concesso uno "scoperto" senza limiti sul conto. 

La polizia l'ha arrestata mentre cercava di imbarcarsi, mercoledì notte, su un volo per la Malaysia: è stata incriminata per aver ottenuto disonestamente un vantaggio finanziario e per aver consapevolmente investito i proventi di un reato.