Si avvicina l’appuntamento con il Natale del 2018. Il mese di dicembre è costellato di appuntamenti tra fede e tradizione. Tra questi, vi sono indubbiamente i presepi viventi, rinnovati di anno in anno. In Sicilia non mancano gli esempi e uno dei più interessanti è quello di Piana degli Albanesi, in provincia di Palermo.

LEGGI: 5 PRESEPI VIVENTI DA VISITARE IN SICILIA

Storia e tradizione sono le protagoniste della settima edizione del Presepe Vivente, che si snoda tra le suggestive vie del centro storico. Appuntamento nelle giornate del 23 – 26 – 29 – 30 Dicembre 2018 e del 05 – 06 Gennaio 2019, dalle 17.00 alle 21.00.

Il Presepe Vivente di Piana degli Albanesi

Quest’anno si respira l’atmosfera degli anni Cinquanta, si alternano case e botteghe, antiche arti e antichi mestieri che mescolandosi con la forte identità degli arbëreshë di Sicilia donano al pubblico forti emozioni storiche, culturali ed eno-gastronomiche in grado di esaltare la tradizione.

La peculiarità della passeggiata è la “Casa delle Sarte” per scoprire misteri e segreti che si celano dietro i ricami e gli ornamenti del tipico abito tradizionale arbëreshë e raggiungere la “Casa della Natività” per ammirare il tradizionale abito indossato da una giovane ragazza che interpreta la Vergine Maria. Dagli scorci naturali che caratterizzano l’ambientazione del presepe Vivente si prosegue verso il Magico Villaggio di Natale, che coinvolge grandi e piccoli attraverso un passaggio epocale, proiettato verso paesi e personaggi nordici.

Costruito interamente con materiale di riciclo, è il luogo perfetto per stimolare la fantasia e la creatività, come dimostrato dai presepi realizzati in occasione del concorso “Presepe Creativo” (che il pubblico dovrà votare per decretare il vincitore) e dai laboratori elfici che daranno vita ad una vera e propria fabbrica dei giocattoli.

Sotto l’arco illuminato da antichi fanali si arriva verso i mercati di Natale allestiti all’interno di antiche abitazioni dove si potranno ammirare i manufatti artigianali realizzati con tanta maestria.