Ad Avola Antica, in provincia di Siracusa, nel cuore della Riserva Orientata di Cavagrande del Cassibile, si rinnova ormai da oltre vent’anni una delle manifestazioni più longeve della Sicilia. Appuntamento nelle giornate del 25 e 26 dicembre 2018 e 1 e 6 gennaio del 2019, dalle ore

Tradizione, storia e sapori: questi gli ingredienti fondamentali del Presepe Vivente di Cavagrande che si svolge nel pittoresco e suggestivo piazzale adiacente alla meravigliosa ‘terrazza’ che si affaccia proprio sui Laghetti di Cavagrande del Cassibile.

Sono oltre sessanta gli interpreti che animano le varie botteghe di antiche arti e mestieri – come la lavandaia, il fabbro, il falegname, il massaro, le ricamatrici, ect – allestite all’interno delle caratteristiche casette realizzate in legno e in pietra, che si snodano lungo il percorso che attraverserà l’intero borgo ricreato a dovere, fino a giungere alla grotta della Natività.

In questi anni sono state innumerevoli le presenze registrate di visitatori accorsi da tutta la Sicilia, dalle varie regioni d’ Italia e anche dall’estero. Un successo che testimonia e gratifica quanti, negli anni, hanno contribuito a realizzare innanzitutto un vero e proprio laboratorio urbano di recupero di antiche tradizioni, saperi e sapori.

Il Presepe Vivente di Cavagrande segue un percorso in cui è possibile attraversare i luoghi allestiti scoprendo di volta in volta le varie scene di vita quotidiana di quel tempo.

All’interno del Presepe, oltre gli antichi mestieri, è possibile visitare un vero e proprio museo storico culturale del nostro territorio e degustare alcuni prodotti tipici del territorio come la ricotta calda, legumi, olive, vino locale, pane casereccio, ect tutto nel pieno spirito natalizio.

La manifestazione è organizzata ogni anno dall’Associazione Turistico Culturale Cavagrande e in collaborazione con il Ristorante Cavagrande ‘Ra Za Gina’

Foto di Davide MauroOpera propria, CC BY-SA 4.0, Collegamento