Vincenzo Pisciotta ha girato il mondo, ma è tornato nella sua Sicilia. Qui è diventato un imprenditore di successo e ha anche reinventato il mestiere di “sciuscià”. Dalla Cina a Montelepre, questa è la sua storia.

La storia di Vincenzo Pisciotta

Sono davvero tante le storie di siciliani di successo. Racconti che partono dalla nostra Isola, se ne allontanano, ma poi ci ritornano, a dimostrazione del fatto che anche chi sceglie di restare o di tornare realizza i suoi sogni.

Facciamo tappa a Montelepre, in provincia di Palermo, per raccontare la storia di Vincenzo Pisciotta. Vincenzo ha 29 anni, ma ha già girato il mondo, lavorando e vivendo per quasi 5 anni tra Londra, Stati Uniti e Cina. Il richiamo della sua Isola, però, era irresistibile, quindi vi ha fatto ritorno.

Ha aperto la sua bottega a Montelepre e qui lavora pelli e produce borse, marsupi e giubbotti. Grazie all’e-commerce che ha attivato, riceve ordini da tutta Italia. Così è diventato un imprenditore di successo, un punto di riferimento oltre i confini del suo territorio.

La sua storia è stata raccontata da Fanpage.it: «La mia missione è quella di riportare al vecchio splendore giubbotti o scarpe appartenute ai nonni o gente a cui i miei clienti rimangono affezionati» racconta alla testata online Vincenzo Pisciotta.

Lo sciuscià-artigiano di Montelepre

E aggiunge: «Il mio compito è quindi quello di rendere nuovi oggetti o indumenti consumati. È un servizio dedicato al risparmio». La sua, dunque, è un’attività di “sciuscià-artigiano”. Oltre a lavorare pelli pregiate nel suo negozio, infatti, ha anche riscoperto l’antico mestiere del lustrascarpe, il tutto da autodidatta.

La sua avventura, inizialmente, è partita quasi per gioco, diventando un mestiere a tutti gli effetti. Nel corso di cerimonie o eventi, infatti, rievoca quell’antico mestiere, ricevendo richieste con largo anticipo. «Più che un lavoro, il mestiere del lustrascarpe è iniziato come hobby. Adesso mi ritrovo gente che mi contatta da tutta la Sicilia per avere una rievocazione dell’antico mestiere durante le proprie cerimonie», ha confessato Vincenzo.

Qualcuno è ancora scettico sulla sua scelta di tornare in Sicilia, per di più in una realtà relativamente piccola, come quella di Montelepre. Vincenzo Pisciotta, però, non ha dubbi e risponde con sicurezza: «Se c’è una cosa che ho imparato viaggiando nel mondo è la semplicità. Per questo sono ritornato in Sicilia. Perché molte cose puoi riscoprirle solo se vivi in questa splendida terra». Foto Facebook Vincenzo Pisciotta.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia