La Norvegian Air, compagnia di bandiera norvegese, permetterà di volare verso gli Stati Uniti con appena 70 euro. L'azienda ha spiegato che l'offerta sarà possibile in virtù degli accordi sempre più vicini con Ryanair e Easyjet. L'obiettivo è offrire sul mercato biglietti aerei per gli stati Uniti da 140 euro per andata e ritorno. 

L'obbiettivo sarà raggiunto con le autorizzazioni per le compagnie europee. Ryanair ha appena ottenuto il via libera a intensificare il traffico aereo verso gli scali principali degli Stati Uniti dall’Irlanda, con un incremento del 55% di voli per il 2017 e la Norwegian Air sta lavorando per far passare molti dei voli Ryanair in Europa nelle proprie basi per poi ripartire verso gli scali secondari degli Stati Uniti. Nell'accordo è presente anche Easyjet che condivide con la Norwegian Air l’Hub di Gatwick e la low cost spagnola Vueling, che possiede importanti rotte strategiche transoceaniche, come Barcellona e Madrid.

In particolare, il piano di Norwegian prevede che i passeggeri volino nella tratta europea con Ryanair e le altre low cost dell’accordo verso gli hub dei norvegesi, come Londra Gatwick, Barcellona, Oslo, Stoccolma, che saranno usati anche per i passeggeri italiani. Da lì l’imbarco sui nuovi Boeing 787 e, quando saranno consegnati, i Boeing 737 Max verso gli Usa, andando a cercare gli scali americani secondari. Un modo per ottimizzare i costi e far scendere il prezzo del biglietto.