WhatsApp l'aveva già annunciato, ma adesso la notizia è diventata ufficiale: entro breve tempo dirà addio ad alcuni modelli di cellulari e di sistemi operativi per i quali non potrà più garantire l'aggiornamento e il supporto. Gradualmente, dunque, la popolare app abbandonerà alcuni dispositivi più vecchi, che non offrono il tipo di funzionalità di cui l'applicazione ha bisogno per funzionare correttamente. A comunicare cosa accadrà e quali sono i modelli interessati, è stata la stessa azienda, attraverso un post ufficiale sul proprio blog. Oltre ad elencare i telefoni in questione, si danno indicazioni anche sulla tempistica:

Nel guardare avanti verso i prossimi sette anni, vogliamo concentrare i nostri sforzi sulle piattaforme mobili che la stragrande maggioranza delle persone usa. Così, entro la fine del 2016, porremo fine al supporto di WhatsApp Messenger sulle seguenti piattaforme mobili:

BlackBerry (incluso BlackBerry 10)

Nokia S40

Nokia Symbian S60

Android 2.1 e 2.2

Windows Phone 7.1

Sebbene questi dispositivi mobili siano stati una parte importante della nostra storia, non offrono il tipo di funzionalità di cui abbiamo bisogno per espandere le funzioni della nostra app in futuro.

L'addio avverà in modo graduale: l'ultimo aggiornamento di WhatsApp è del 16 aprile e la dismissione è già iniziata. Per poter continuare a utilizzare l'applicazione di messaggistica, è necessario cambiare telefoni.