01Molto spesso imprechiamo contro la vita perchè ci sembra ingiusta.
Onestamente oggi, per me, è una di quelle volte.
Non trovo giusto che una ragazza con un sorriso così splendido e ricco di calore possa essere, a soli 29 anni, una malata terminale.

Lei si chiama Britanny Mainard ed un tumore al cervello la costringe ad una morte preannunciata.
Le resterebbero solo 6 mesi di vita, secondo i medici.
Lei sa di non poter vincere.
Sa quello che l'aspetta.
Per questo probabilmente ha deciso di ricorrere all'eutanasia in Oregon, negli Stati Uniti.
Si spegnerà l'1 novembre, il giorno dopo il compleanno del marito, con il quale festeggerà l'ultima sera.

Questa notizia mi distrugge e commuove.
Cosa ne pensate?

Indipendentemente dal fatto che la sua scelta sia giusta o meno, vorrei riflettere con voi sulla fragilità della vita e sulla convenienza del non fare progetti a lungo termine; sulla questione di vivere alla giornata, proprio come suggerisce un'immagine che gira su facebook da tempo.

 

Autore | Viola Dante » seguimi su facebook ♥