Palermo ha moltissime storie da raccontare. La città custodisce da millenni leggende, misteri e memorie di personaggi che meritano di essere scoperti. L’associazione Tacus Arte Integrazione Cultura ha organizzato nei prossimi giorni una serie di appuntamenti dedicati a quanti intendono approfondire la conoscenza di Palermo. Vediamo insieme quali sono.

LEGGI ANCHE: 4 LUOGHI PER VEDERE PALERMO DALL’ALTO

Passeggiate per scoprire Palermo

  1. Palermo Misterica, venerdì 7 giugno. Magia, mistero ed esoterismo. Antichi rituali, malocchio, fatture, filtri d’amore e formule incantatorie. Una passeggiata raccontata, storico – antropologica, che ripercorre le forme magico – religiose della cultura popolare siciliana, ricca di suggestioni, e spesso, in sospeso tra storia e fantasia.
  2. Shalom: Ebrei a Palermo, sabato 8 giugno. Una visita guidata sulle tracce dell’antico quartiere ebraico di Palermo condotta da Manuela Randazzoa. L’itinerario si snoda all’interno della vecchia Meschita, ripercorrendo le tappe fondamentali della storia della comunità ebraica a Palermo: città cosmopolita dove, fino al XV secolo, convivevano diverse etnie.
  3. Nocturnia. Miti, misteri e leggende, sabato 8 giugno. Una passeggiata raccontata dal taglio storico – antropologico nei luoghi in cui le storie, prezioso patrimonio culturale di fondamentale importanza per una terra come la Sicilia, da sempre un ponte tra Oriente e Occidente, si consumano o si tramandano, affondando le proprie radici nel tempo arricchendosi di interpretazioni, particolari e dettagli.
  4. Le donne tra i Beati Paoli, domenica 9 giugno. Una passeggiata raccontata dal taglio antropologico – letterario che, partendo dalla centrale storia dei Beati Paoli, si concentra sugli ammalianti personaggi femminili – Violante, Donna Gabriella, Peppa La Sarda e le altre – per un’analisi storica dei personaggi e dei tòpoi letterari. Giovani fanciulle e vecchie megere, ammalianti seduttrici e mogli devote, spietate avvelenatrici, subdole ingannatrici e madri amorevoli che si alternano, plasmando, ciascuna a proprio modo, l’intreccio narrativo de “I Beati Paoli” creato da Luigi Natoli.
  5. Belladonna. Guaritrici, streghe e avvelenatrici, venerdì 14 giugno. Veleni, erbe magiche, magia terapeutica e medicina popolare nella Palermo antica, sulle tracce di donne medichesse, guaritrici, streghe e avvelenatrici. Una passeggiata raccontata storico – antropologica che ricostruisce l’identità socio culturale femminile e il rapporto con il Collegio medico e il Tribunale della Santa Inquisizione.

Per tutti i dettagli, cliccate qui.

Foto di Edgar Balea Gonzalez