L’attrice siciliana ha rivelato i segreti del suo vestito.

  • L’abito da sposa di Miriam Leone è un trionfo di dettagli ed eleganza.
  • È firmato Christian Dior Haute Couture, ma rende omaggio alla Sicilia.
  • Sul suo profilo Instagram ha rivelato i dettagli del vestito con cui ha sposato Paolo Carullo.

Le nozze di Miriam Leone e Paolo Carullo hanno attirato moltissimi sguardi, non solo da parte della stampa, ma anche da parte di fan e curiosi, che sono rimasti affascinati da loro e dai dettagli siciliani dell’evento. La coppia ha pronunciato il fatidico sì a Scicli, per poi festeggiare al Castello di Donnafugata. Due location molto spettacolari, che attraverso i racconti sui social hanno mostrato una faccia della Sicilia decisamente glamour ed elegante. Con queste stesse parole potremmo descrivere l’abito da sposa di Miriam Leone.

L’abito da sposa di Miriam Leone: i segreti

L’attrice ha rivelato sui social tutti i dettagli e i segreti del vestito, un capo di alta moda, firmato Christian Dior Haute Couture. Insieme ai suoi follower ha ripercorso alcuni dei momenti più importanti: dal fitting a Parigi, il 30 agosto, fino alle foto scattate giusto prima di andare in chiesa. «…Desideravo che il mio abito avesse il velo e che il motivo del ricamo fossero le spighe di grano, bellissimo simbolo, lo sognavo e disegnavo nella mia testa fantasticando …» ha detto Miriam, ringraziando Mariagrazia Chiuri e tutto lo staff della Maison Dior.

Ha, poi, continuato con la descrizione: «L’abito è tutto ricamato a mano e la gonna di organza si muove con una leggerezza che desideravo fosse la base». Per concludere, invece, fa una dolce dedica alla sua stylist e amica Claudia Scutti: «Voglio ringraziarla  pubblicamente per avermi aiutato in tutto e per tutto, per essere stata al mio fianco non solo nello styling, ma nella vita, mano nella mano…». Insieme ai post dell’abito da sposa di Miriam Leone, ce ne sono altri dedicati alla preparazione prima delle nozze, che svelano dove alloggiava in quei giorni: Borgo Hedone.

L’abito per la cena e il taglio della torta, diverso rispetto a quello della funzione in chiesa, rende chiaramente omaggio alla Sicilia: «… Abbiamo aggiunto uno “sciallitto” in omaggio alle nostre nonne siciliane che ne avevano sempre uno poggiato sulle spalle nelle sere umide d’inverno…» ha scritto la bellissima neosposa. Foto Instagram @mirimeo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da miriam leone (@mirimeo)

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da miriam leone (@mirimeo)

Articoli correlati