Addio ai codici fiscali nazionali che abbiamo visto sino ad oggi: a breve potremmo avere un unico codice fiscale deciso dall’Unione Europea e che sarà unico per tutto il territorio del vecchio continente. Si vota infatti oggi al Parlamento Europeo – non dovrebbero esserci sorprese – la direttiva sulle nuove misure di contrasto all’evasione fiscale e a quelle per agevolare lo scambio di informazioni tra stati membri, tra cui appunto l’istituzione di un codice fiscale unico a livello europeo.

Le norme al voto prevedono la creazione di un codice fiscale armonizzato europeo comune di identificazione del contribuente (Tin), che servirà come base per un efficace scambio automatico di informazioni tra le amministrazioni fiscali degli stati membro. Infine si introdurrà la regola dello switch over per i guadagni tassati in un paese al di fuori dell’Ue e quindi trasferiti in uno stato membro dell’Ue, con aliquota minima del 15%.