Per ben quattro volte una hostess che si trovava a bordo del volo EgyptAir, precipitato ieri nel mar Mediterraneo, aveva pubblicato sul suo profilo Facebook una foto che, il giorno dopo la tragedia, assume un significato molto particolare. Nell'immagine, la donna esce dall'acqua con una valigia e alle sue spalle c'è un aereo che si sta inabissando. Come ha raccontato un suo amico, si trattava di una sorta di rito scaramantico, accompagnato da versi del Corano e preghiere. 

Samar Ezz Eldin, questo il nome della hostess, aveva pubblicato per la prima volta la foto quando venne assunta dalla EgyptAir, nel maggio 2014, la seconda nel giugno 2015, la terza lo scorso gennaio e l'ultima a marzo. "Aveva il presentimento che sarebbe morta in quel modo: annegata", ha raccontato l'amico della ragazza alla tv satellitare Arabiya.