Il Parco di Agrigento si conferma irresistibile.

  • Tutto esaurito per lo spettacolo all’alba nella Valle dei Templi.
  • “Risveglio sul Mediterraneo” unisce una visita guidata, teatro e musica.
  • Già alle tre del mattino il traffico in zona era bloccato.

Il Parco Archeologico della Valle dei Templi di Agrigento conferma di essere una delle mete più apprezzate del territorio siciliano. Nei mesi scorsi, in più di un’occasione, ha battuto i record in termini di visite, riscuotendo un grande successo in termini di visitatori. Nel fine settimana appena trascorso, la storica area ha raggiunto un nuovo primato con “Risveglio sul Mediterraneo“, lo spettacolo itinerante che unisce visita guidata, teatro e musica. Dall’unione di queste esperienze nasce una narrazione di grande suggestione. L’evento cominciava alle 5 del mattino ma, già alle 3 del mattino, la folla era talmente tanta da bloccare il traffico in tutta la zona.

Alba nella Valle dei Templi: sold out e fila all’ingresso

È un nuovo record, dunque, per l’alba nella Valle dei Templi. In tanti hanno cercato di conquistare un biglietto per entrare e vivere le suggestioni del sole che sorge sulla storia di Sicilia. Intervistato dall’Ansa, il responsabile di Coopculture, Leonardo Guarnieri, ha spiegato: «Abbiamo staccato 700 biglietti il massimo assoluto in tempo di pandemia». «Un’affluenza tale che, proprio per le regole dovute alle norme anti-covid, abbiamo dovuto lasciare fuori 400 visitatori. Alcuni hanno deciso di aspettare le 8 per la normale apertura del parco, altri sono tornati a casa».

A fronte della grande mole di visitatori, la macchina dell’organizzazione però ha funzionato in modo eccellente. «Abbiamo chiesto l’aiuto di una seconda squadra di volontari per i controlli dei Green pass – ha aggiunto Guarnieri, la fila si è esaurita in non più di venti minuti. E tutto si è svolto rispettando i distanziamenti e le norme anti-covid, secondo i tempi giusti per assistere al sorgere del sole visitando la Valle dei Templi interrotti da dei ed eroi della mitologia classica». Photo by Jack B on Unsplash.

Articoli correlati