Le Melanzane a Quaglia sono un piatto palermitano della tradizione. Come le sarde a beccafico le melanzane alla quaglia tentano di scimmiottare un piatto più blasonato: le quaglie servite dai Monsù.

Dato che il ceto popolare non poteva permettersi determinate materie prime, si ingegnava come poteva. I risultati erano (e sono) eccellenti. Ecco come si preparano le Melanzane a Quaglia. Se volete davvero “esagerare”, provatele nel panino con panelle e crocché: sono ancora più deliziose!

Ingredienti

  • 6 melanzane nostrane (quelle nere di forma allungata, che anticamente venivano tagliuzzate e lasciate con un po’ di gambo, perchè somigliassero ad una quaglia);
  • Olio extravergine d’oliva per friggere;
  • Sale q.b.

Procedimento

  1. Scegliete le migliori melanzane che il vostro fruttivendolo di fiducia possa offrirvi.
  2. Lavatele ed asciugatele.
  3. Eliminate i piccioli e tracciate dei tagli verticali lungo la melanzana. Mi raccomando fermatevi a pochi centimetri dal picciolo (che in ogni caso abbiamo eliminato. L’ho menzionato per farvi capire la posizione).
  4. Una volta tracciata la linea guida, eseguite dei tagli analoghi e paralleli così da ottenere come delle fronde o peduncoli mobili.
  5. Non resta che friggere in olio profondo ad una temperatura di 160, 170 gradi.
  6. Le melanzane saranno pronte quando diventeranno dorate.
  7. Servite.

Melanzane a Quaglia

Buon appetito!

Di Viola Dante

Credit Immagine