Arancina più grande del mondo: un primato che, naturalmente, non poteva che essere siciliano. Esiste tanto di certificazione ufficiale del Guinness World Record per questa meraviglia dello street food. Il peso? Davvero eccezionale!

  • Il Guinness World Record per l’arancino più grande.
  • Un primato che ci porta a Catania.
  • Il riconoscimento, con tanto di attestato, che certifica un peso eccezionale.

Il Record dell’Arancina più grande del Mondo

Diffidate dalle imitazioni: possiamo dirlo forte e chiaro, soprattutto in questa occasione. Oggi, infatti, vi raccontiamo la storia di un pezzo di rosticceria davvero speciale: l’arancina più grande del mondo. In realtà, dato che questo record è stato raggiunto a Catania, è più che doveroso chiamarlo arancino.

Che la Sicilia sia una terra di straordinari primati, ormai è risaputo. Gli abili cuochi siciliani sanno dare vita alle migliori ricette dello street food: non stupisce, dunque, che abbiano anche saputo preparare un arancino straordinario, certificato dal Guinness dei Primati.

L’Arancino del Guinness World Record

Ha un peso di 32 chili e 720 grammi. Esiste una vera e propria certificazione, sul sito del Guinness World Record. A cucinare questo trionfo di sicilianità sono stati tre cuochi catanesi: Carlo Cannavò, Francesco Spampinato e Orazio Gravagna.

La base ha un diametro di 50 centimetri. L’altezza, invece, è di 51 centimetri. Il record precedente era di “appena” 20 chili. Naturalmente, vista la sua terra d’origine, è a punta. Quando è stato raggiunto questo primato, correva l’anno 2019. Ad oggi, nessuno è stato in grado di replicare quel successo. «Catania si conferma la patria dell’arancino. Diffidate da repliche e imitazioni…» aveva scritto su Facebook, in quell’occasione, il sindaco etneo Salvo Pogliese.

Sappiamo bene che questo risultato eccezionale non risolverà l’annosa diatriba tra Catania e Palermo, per decidere se l’arancino sia maschio o femmina. Negli anni, non sono mancati interventi ufficiali da parte dell’Accademia della Crusca, ma pare proprio che ognuno preferisca restare della sua idea. La soluzione è più semplice di quanto non si possa immaginare: sapete perché?

Che si chiami arancina, al femminile, o arancino, al maschile, poco importa. Basta che sia buona (o buono!). Foto: Enzo RippaLicenza.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati