Arriva la tanto attesa svolta sul fronte meteo. L’Italia centro-meridionale continua ad essere avvolta da un vortice depressionario, ma per i prossimi giorni ci sono buone notizie. L’Anticiclone delle Azzorre, rimasto inattivo sul Mediterraneo, sembra sia pronto a portarci verso l’inizio dell’estate meteorologica. Le temperature saliranno decisamente, con differenze anche di 15°C tra oggi e il weekend. Purtroppo, però, il miglioramento non riguarderà tutta l’Italia.

A essere interessate dall’aumento delle temperature, a partire da giovedì 30 maggio, saranno anzitutto le regioni del Nord, poi anche la Sardegna. Altrove la situazione non cambierà di molto, ma da venerdì 31 maggio avrà inizio il ribaltone vero e proprio, che si concretizzerà ancora di più nel fine settimana.

Fra sabato e domenica, su molte città del Nord si potranno toccare punte anche prossime ai 30-32°C contro i 14-15°C di questi giorni. L’aumento termico si farà sentire come detto anche al Centro, come nelle zone interne della Sardegna o in Toscana dove la città di Firenze vedrà i termometri salire fino a 27-28°C.

Alcune parti del Paese, però, non saranno interessate dal sole e dai primi caldi di stagione. Si tratta delle regioni meridionali e parte di quelle centrali (Adriatiche e il Lazio), le quali, resteranno in balia di una fresca circolazione ciclonica, eredità del precedente peggioramento.

Qui il tempo sarà più incerto e le temperature rimarranno ancora sotto media. Solo fra il 6-7 di giugno, le regioni meridionali potrebbero essere investite da una fase importante di caldo.

Articoli correlati