La Spiaggia dei Conigli di Lampedusa è ancora la spiaggia più bella d’Italia. Il verdetto arriva dai Travelers’ Choice Beaches Awards 2019 di TripAdvisor. La splendida località siciliana sale anche nelle altre classifiche. Nella Top 10 Europa, infatti, passa dalla settima posizione dello scorso anni alla secondo di quest’anno, mentre rientra nella Top 10 mondiale, aggiudicandosi la settima posizione.

LEGGI ANCHE: 10 spiagge siciliane da godersi in primavera

Tra le 10 migliori spiagge d’Europa c’è anche un’altra siciliana: è Cala Rossa, a Favignana, che si è piazzata al 9 posto (nella classifica nazionale è al secondo posto).

LEGGI ANCHE: Ecco perché Cala Rossa si chiama così

Tra gli altri premiati ci sono cinque litorali sardi: le due celebri spiagge di Baunei, Cala Mariolu e Cala Goloritze, che si collocano in quarta e sesta posizione, seguono Cala Coticcio a La Maddalena (7), Cala Sinzias a Castiadas (8) e Su Giudeu a Domus de Maria (9). Premiate infine anche la Spiaggia di Tropea a Tropea (3), la Baia del Silenzio a Sestri Levante (5) e la spiaggia della Marinella a Palinuro che si colloca in decima posizione.

L’annuale classifica del Travelers’ Choice Beaches Award stilata in base alla qualità e quantità delle recensioni e del punteggio attribuiti alle spiagge dai viaggiatori su TripAdvisor negli ultimi 12 mesi.

Spiaggia dei Conigli, la più bella

L’isola dei Conigli (ìsula dî Cunigghi in siciliano) appartiene all’arcipelago delle isole Pelagie. Si trova all’interno di una baia eletta dagli utenti di TripAdvisor, nell’ambito dei Premi Travellers’ Choice, la spiaggia più bella al mondo nel 2013, d’Europa e d’Italia nel 2014 e 2015. Quella di quest’anno, dunque, è per la Spiaggia dei Conigli una conferma.

L’isolotto dista molto poco dalla costa, tant’è che di rado è stata anche unita ad essa attraverso un estemporaneo istmo sabbioso della lunghezza di 30 metri. Si tratta di un evento raro (l’ultima volta nel 2008), dovuto all’incedere del moto ondoso e alla bassa marea, ma di norma è comunque possibile sostare in quella zona della baia senza mai immergersi del tutto in acqua, dato che la profondità varia dai 30 ai 150 cm.

Foto in evidenza: Francesca Filannino