Una delle sculture più famose di New York è stata realizzata da un siciliano e ha una storia davvero interessante. Arturo Di Modica, originario di Vittoria (Ragusa), ma negli States dagli anni Sessanta, è infatti l’autore del celebre toro che si trova davanti Wall Street.

La scultura è diventata un simbolo della Grande Mela e ha compiuto ben 30 anni. Nella notte del 16 dicembre del 1989 Arturo Di Modica, con gru e camion, ha collocato quella imponente scultura nello spazio antistante la Borsa di New York. Non aveva alcuna autorizzazione per farlo. Aveva lavorato alla sua opera incessantemente per tre anni, a proprie spese: il risultato è un toro di 3,2 tonnellate. Sono bastati appena 4 minuti per piazzare il toro, con l’aiuto di alcuni amici.

Chiamato “Charging Bull”, cioè “toro che carica”, è stato ricollocato al Bowling Green Park, poco distante dall’originaria posizione. Oggi è uno dei simboli di New York ed è meta di tantissimi visitatori, che lo interpretano come simbolo di buon auspicio. L’artista siciliano si divide tra la sua città natale e la Grande Mela.

Negli anni ha realizzato altri tre tori su commissione, andati ad Amsterdam, Seul e Shanghai. Adesso ha quasi 80 anni e ha sempre grande grinta e passione. Si sta dedicando a un progetto ambizioso, che sta realizzando a Vittoria, dal nome “Nuovo Rinascimento”.