La Sicilia ha dato i natali a grandi personaggi che, con il loro ingegno e la loro creatività, hanno cambiato il corso della storia. Uomini e donne di cultura che, grazie al loro operato, hanno scritto pagine importanti della storia e della letteratura mondiale.

Da sempre l’isola è un crogiolo di culture: la sua posizione al centro del Mediterraneo le ha permesso di attingere alla sapienza dei Fenici, dei Greci, dei Romani, dei Bizantini, degli Arabi, dei Normanni, ma non solo. Molti popoli sono passati da qui, molti popoli hanno lasciato il segno.

Oggi rendiamo omaggio ai siciliani e alle siciliane famosi del passato.

Siciliane e Siciliani famosi del passato

Iniziamo dallo scienziato e matematico Archimede da Siracusa. Visse dal 287 al 212 a.C., nel periodo più tragico della storia della città. Il suo “Eureka!”, cioè “Ho trovato!”, è ben noto a tutti e fece numerose scoperte rilevanti. Dall’elenco non può mancare Empedocle (490 – 430 a.C.): filosofo, poeta e scienziato, è ritenuto il fondatore della scuola medica siciliana. Ancora, al fisico Ettore Majorana (1906-1938) si devono importanti contributi nel campo della fisica nucleare. Diodoro Siculo (90 a.C. circa – 27 a.C. circa) è stato uno storico siceliota, autore di una monumentale storia universale, la Bibliotheca historica.

Passando alla politica citiamo Dionisio I di Siracusa, che fu tiranno, militare e tragediografo. La sua tirannide portò svariate novità in àmbito culturale. Fu un uomo di grande cultura e un mecenate, la sua corte ospitò personalità come Platone (388 a.C.), Eschine Socratico, Filosseno e Aristippo di Cirene,senza contare i numerosi artigiani e studiosi che accolse. Purtroppo è ricordato come esempio della crudeltà che un tiranno può raggiungere.

Costanza d’Altavilla (LEGGI QUI la sua storia), ultima regina della Casa d’Altavilla, è stata regina consorte e reggente di Sicilia, imperatrice consorte e madre di Federico II. La sua è stata una figura molto significativa. Per quanto riguarda Federico II, pur non essendo nato in Sicilia, ma a Jesi, è stato un personaggio chiave della storia dell’Isola, ricoprendo il ruolo di Re. Il suo regno fu principalmente caratterizzato da una forte attività legislativa e di innovazione artistica e culturale, volta a unificare le terre e i popoli. Ancora, ricordiamo Ruggero II (1095 – 1154).

Le personalità al femminile del passato che hanno scritto la storia sono tante: Nina Siciliana, prima poetessa sicula, e poi Mariannina Coffa, Pina Calì, Giuseppina Turrisi. E ancora, l’indimenticabile Franca Florio.

LEGGI ANCHE: 10 Celebrità americane che hanno origini siciliane

Nel campo dell’arte sono stati tanti i siciliani che hanno lasciato il segno, come Antonello da Messina, principale pittore siciliano del Quattrocento. Fu il primo nel difficile equilibrio di fondere la luce, l’atmosfera e l’attenzione al dettaglio della pittura fiamminga con la monumentalità e la spazialità razionale della scuola italiana. Per la musica, impossibile non citare il celebre Vincenzo Bellini (1801-1835). Le sue opere furono dieci in tutto, delle quali le più famose e rappresentate sono La sonnambula, Norma e I puritani.

Passando alla letteratura più recente, citiamo naturalmente (1867 – 1936), Salvatore Quasimodo (1901 – 1968), Leonardo Sciascia (1921 – 1989), Giuseppe Tomasi di Lampedusa (1896 – 1957), Giovanni Verga (1840 – 1922).

Anche l’inventore del gelato è siciliano. Si chiamava Francesco Procopio Cutò ed è diventato noto in Francia con il nomignolo di “Le Procope”.

L’elenco, come abbiamo anticipato, include personaggi DEL PASSATO. Ci piacerebbe renderlo quanto più completo possibile, grazie al vostro aiuto: segnalateci nei commenti i personaggi da aggiungere!