Compleanno importante per Agrigento. La splendida città dei Templi festeggia 2600 anni dalla sua fondazione. Si tratta, indubbiamente, di una delle città siciliane più famose in tutto il mondo, grazie alla presenza del prezioso Parco Archeologico.

Agrigento fu fondata intorno al 580 a.C.: già sede di popoli indigeni, vide sorgere la polis di Akragas. Il massimo splendore arrivò nel V secolo a.C., ma seguì il declino del dominio cartaginese. Nel corso di diverse guerre venne conquistata dai Romani, che ne latinizzarono il nome in Agrigentum.

La Valle dei Templi, che conserva al suo interno preziose testimonianze dell’antica città greca, è stata inserita nel 1997 tra i patrimoni dell’umanità dell’Unesco.

Il centro storico di Agrigento è databile tra il IX e il XIII secolo. Sorse per necessità difensive, logistiche e commerciali, poiché vicino al porto. Gli ultimi abitanti dell’antica Akragas si arroccarono nel colle occidentale dell’Acropoli, costruirono un Castello e un recinto murario attorno alla città medievale che poi prese il nome di Girgenti. Le condizioni di vita risultarono decadenti ma, ciò nonostante, iniziò l’espansione urbanistica all’interno della città muraria, passando dalla città antica a quella moderna. L’abitato venne arricchito da palazzi, chiese e monasteri.

Possiamo, attualmente, trovare “tre” Agrigento: la Valle dei Templi, la vecchia Girgenti e la città nuova. Quest’ultima è sorta in seguito a un boom edilizio spesso disordinato.

Foto CucombreLibre – Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0)

Articoli correlati