Due balene nello Stretto di Messina. A riprendere il suggestivo spettacolo della natura sono stati i Vigili del Fuoco, che hanno poi pubblicato il video su Twitter. I due cetacei si godono il tratto di mare, che in questi giorni è decisamente più tranquillo del solito.

Da oggi, venerdì 10 aprile, e fino a lunedì 13 aprile saranno attive nuove limitazioni sullo Stretto di Messina, così come previsto da una nuova ordinanza firmata dal presidente della Regione, Nello Musumeci. Nessuno potrà attraversarlo, ad eccezione di forze dell’ordine, forze armate, operatori sanitari e lavoratori pendolari, oltre che per motivi di comprovate gravità e urgenza.

Le due balene, invece, non devono rispettare alcun divieto, quindi nuotano libere nelle acque che separano la Sicilia dalla Calabria. In questi giorni, abbiamo visto diverse immagini che testimoniano come la natura si stia riprendendo parte degli spazi solitamente occupati dall’uomo. Nell’attesa di riprendere le normali attività di tutti i giorni, è sempre bello vedere come la nostra terra sia capace di offrirci meravigliosi spettacoli.

Balene Stretto di Messina Video

Il termine balena definisce, in senso lato, qualsiasi cetaceo di taglia gigantesca (capodoglio, balenottera, megattera e balenide). A causa del loro habitat, le balene sono “respiratrici coscienti“: devono decidere quando respirare. Riguardo al sonno, tutti i mammiferi dormono e così fanno anche le balene: la differenza è che non possono cadere in stato di incoscienza per periodi troppo lunghi, proprio perché devono essere coscienti per poter respirare.

La soluzione a questo problema è ottenuta facendo sì che dorma solo un emisfero per volta del loro cervello. Così le balene non sono mai completamente addormentate ma possono comunque riposare secondo i loro bisogni. I cetacei dormono circa 8 ore al giorno.

Sulla sommità del dorso si può riconoscere un foro denominato sfiatatoio che viene utilizzato dal mammifero per espellere i residui idrici e mucosi presenti nell’apparato respiratorio.

Le balene nello Stretto di Messina sono sempre le benvenute.