L’Università di Messina è stata inserita per la prima volta nella classifica delle 1000 migliori università del mondo. Si tratta dell’Academic Ranking of World Universities (ARWU), una delle tre più importanti del panorama internazionale insieme a QS e THE. L’Ateneo siciliano si è posizionato nella fascia 801-900. “Sono molto soddisfatto per questo risultato – ha detto il Rettore, professor Salvatore Cuzzocrea –. La posizione raggiunta  dal nostro Ateneo in questa prestigiosa classifica che esamina migliaia di Università in tutto il modo, è un importante punto di partenza per continuare a migliorare insieme a tutta la comunità accademica e raggiungere in un futuro prossimo traguardi ancora più importanti”.

Università di Messina tra le migliori del mondo

ARWU ogni anno classifica più di 2000 università, pubblicando le migliori 1000. La classifica, dal 2004, è pubblicata e protetta da copyright dalla Shanghai Ranking Consultancy. Si tratta di un’organizzazione completamente indipendente sull’intelligence dell’istruzione superiore e non legalmente subordinata ad alcuna università o agenzia governativa.

Per classificare gli atenei, che si trovano in tutto il mondo, vengono utilizzati sei indicatori oggettivi. Tra questi ci sono: numero di alunni, docenti vincitori di premi Nobel e medaglie nei vari settori, numero di ricercatori altamente citati selezionati da Clarivate Analytics, numero di articoli pubblicati su riviste di Nature and Science, numero di articoli indicizzati in Indice di citazione scientifica – Indice di citazione delle scienze sociali espanse e rendimento pro capite di un’università. L’Università di Messina è stata istituita nel 1548 da Papa Paolo III e rifondata nel 1838 da Ferdinando II.

Articoli correlati