Una bambina di appena 5 anni è morta – pare – a causa della malnutrizione. Era stata portata d’urgenza all’ospedale Maggiore di Novara, in Piemonte, perché mentre viaggiava in treno da Brescia a Torino non era stata bene. Le sue condizioni si erano però subito rivelate disperate, con gravi sintomi di disidratazione e malnutrizione. Tanto che la piccola di origini marocchine è morta in ospedale. La segnalazione era partita dall’ospedale, dove la piccola è morta a seguito delle complicazioni dovute a uno stato di salute definito dagli stessi sanitari "precario". È escluso che potesse trattarsi di un virus o di altre malattie infettive.

La bambina sarebbe stata in viaggio su un treno con i genitori. Di passaggio a Novara, padre e madre vedendo che le condizioni della piccola non gli avrebbero permesso di stare sereni e proseguire il loro viaggio, hanno deciso di ricorrere alle cure dell’ospedale Maggiore. La piccola, infatti, secondo quanto hanno riferito i genitori, da ore ormai stava sempre peggio e faticava a rimanere sveglia. Per questo, portata al pronto soccorso pediatrico, è stata subito ricoverata. Le sue condizioni sono apparse molto gravi, per una serie di patologie particolarmente serie, ed è deceduta poco dopo malgrado i medici avessero tentato di tutto pur di salvarle la vita.

Al suo arrivo al Maggiore la bambina era in evidenti condizioni di malnutrimento e disidratazione: proprio questa situazione ha portato i medici a segnalare il fatto alla Procura. Adesso sarà l’autopsia a stabilire le cause del decesso. Intanto i genitori, che risultano vivere a Brescia da diversi anni, ma da un primo accertamento sembrano essere senza permesso regolare di soggiorno, dovranno spiegare le ragioni che li hanno spinti a mettersi in viaggio con la figlia.