Il paesaggio siciliano sa essere tanto vario, in un alternarsi di mare e terra. In estate, in particolare, le località costiere regalano tramonti straordinari, con il sole che dolcemente scompare all’orizzonte. In tutta la regione ci sono davvero tante località che meritano una visita, ma oggi abbiamo deciso di concentrarci su tre piccoli borghi sul mare, romantici e in grado di regalare scorci molto particolari.

Si tratta di piccole località, sicuramente note, che tuttavia non rientrano solitamente nelle grandi classifiche dedicate ai borghi siciliani. Proprio per questo, sarà ancora più bello scoprirli e godere, magari, di un affascinante tramonto.

Comincia da Borgo San Gregorio, in provincia di Messina. Ci troviamo a Capo d’Orlando in un luogo la cui bellezza fu addirittura fonte per la celebre canzone Sapore di Sale di Gino Paoli. Il Borgo San Gregorio è formato da semplici e belle casette di pescatori. È talmente tanto suggestivo da essere spesso oggetto di attenzioni da parte di artisti e pittori. Guardando questa deliziosa località siciliana, si potrebbe pensare che il tempo si sia fermato.

Il Borgo San Gregorio nella foto di Antonio Mazzone

Borgo San Gregorio nella foto di Antonio Mazzone

Il nostro viaggio prosegue con una località in provincia di Catania: Santa Maria La Scala. Si tratta di una frazione di Acireale. Si trova sulla costa ionica ai piedi della Timpa, una gigantesca falesia riccamente stratificata. L’abitato, sovrastato dalla falesia, si raccoglie attorno al porticciolo detto Scalo Grande, allungandosi sull’angusto lungomare verso sud dove sorgono alcune interessanti costruzioni per la villeggiatura di fine Ottocento della borghesia acese.

Santa Maria La Scala nella foto di Andrej Antipin

Ci spostiamo, in ultimo, a Sant’Elia, frazione di Santa Flavia, in provincia di Palermo. Affascinante sia di giorno che di notte, al chiaro di Luna offre un dolce scenario, con le barchette sul mare. Pochi elementi, ma essenziali, lo compongono. Troviamo una rocca rocciosa, una spiaggetta e gli edifici che guardano verso l’orizzonte. La roccia che sovrasta la punta della spiaggia crea una conca lambita dal mare e protetta da alcune case, che hanno le fondamenta sulla sabbia.

Sant’Elia nella Foto di Gaetano Di Stefano

Foto in evidenza di Gaetano di Stefano