Scompare uno dei grandi protagonisti della scena artistica siciliana. Il pittore Bruno Caruso è morto a Roma, dove viveva da tempo. Aveva 91 anni. Amico di Renato Guttuso e Leonardo Sciascia, aveva interpretato una linea artistica caratterizzata da una vena creativa complessa e influenzata fortemente dall’impegno civile.

Nei suoi lavori Bruno Caruso ha raccontato le inquietudini, i mali antichi della Sicilia e le lotte sociali. “La mia opera non è assimilabile ad alcuno stile canonico”, diceva.

Non sono mancate le polemiche legate alla sua attività, come quella per il disegno “Evviva la Sicilia”, pubblicato dal giornale L’Ora dopo l’uccisione nel 1971 del procuratore Pietro Scaglione. Il rapporto di Caruso con il giornalismo fu sempre molto stretto.