La bontà della rosticceria siciliana.

  • Calzoni fritti siciliani ricetta del classico cibo da strada.
  • Ingredienti e procedimento per portare in tavola la tradizione.
  • Perfetti per un aperitivo, un antipasto o anche un buffet.

Dici “rosticceria siciliana” e subito pensi a un mondo delizioso, fatto di ricette e preparazioni che strizzano l’occhio alla migliore tradizione del cibo da strada. È davvero interessante riflettere sul fatto che un impasto di base molto semplice, una sorta di pasta brioche, possa prendere infinite forme e gusti. I “pezzi” siciliani possono essere al forno o fritti; a base di salumi o di verdure; con carne o con formaggi. Combinazioni infinite, accomunate da un grande pregio: mettono tutti d’accordo. Oggi vogliamo rendere omaggio alla cucina sicilianamordi e fuggi” (che, in realtà, è più “mordi e rimani”, visto che un pezzo tira l’altro) preparando insieme a voi i calzoni fritti siciliani.

Se pensate che farli in casa sia difficile, vi rassicuriamo subito. Basta seguire il procedimento passo dopo passo. Anzi, vi consigliamo di leggere prima l’intera ricetta, in modo da organizzare ingredienti e spazio di lavoro alla perfezione. La nostra versione è farcita con prosciutto e formaggio, ma nulla vi impedisce di sperimentare. La cucina è anzitutto creatività!

Calzoni fritti siciliani ricetta

Ingredienti

  • 500 g di farina 0;
  • 50 g di strutto;
  • 35 g di zucchero;
  • 5 g di lievito di birra;
  • 15 g di sale;
  • 300 g di latte;
  • 200 g di mozzarella;
  • 250 g di prosciutto cotto;
  • 1.5 lt di olio di semi per friggere.

Procedimento

  1. Per fare i calzoni fritti siciliani, dovete anzitutto cciogliere il lievito in un pò di latte tiepido e aggiungerlo alla farina insieme allo strutto ammorbidito e allo zucchero.
  2. Cominciate a impastare, aggiungendo man mano il resto del latte tiepido.
  3. Aggiungete il sale per ultimo.
  4. Continuate ad impastare per 10 minuti, fino a ottenere un impasto liscio e morbido.
  5. Formate una palla e mettetela in una ciotola capiente a lievitare, dentro il forno spento con la luce accesa fino al raddoppio.
  6. A questo punto, create delle palline di impasto da circa 90 grammi ciascuna e appiattitele col matterello.
  7. Su una metà mettete un pezzetto di mozzarella e una fetta di prosciutto arrotolati e chiudete bene i bordi.
  8. Rimettete a lievitare su una teglia con carta forno infarinata per un’ora circa.
  9. Riscaldate l’olio in un tegame (non deve essere bollente).
  10. Risigillate bene i bordi e friggete fino a doratura.

Buon appetito! – Foto: Andrea Fistetto – Licenza.

Articoli correlati