Un antipasto di Sicilia.

  • Cuzzole Siciliane, ovvero uno sfizioso pane fritto.
  • La ricetta della tradizione per un antipasto da re.
  • Ecco come si fa: ingredienti e procedimento.

Tra le tante cose che la cucina siciliana ci ha insegnato, c’è anche il valore della semplicità. Per preparare piatti strepitosi, infatti, non è sempre necessario andare alla ricerca di troppi ingredienti o procedimenti complessi. Nella maggior parte dei casi basta davvero poco per portare in tavola una portata sfiziosa, in grado di soddisfare il corpo e lo spirito. La ricetta di cui vogliamo parlarvi oggi è una perfetta dimostrazione di quanto abbiamo appena detto. Si tratta di un antipasto dorato, croccante all’esterno ma soffice all’interno: le Cuzzone Siciliane. Se non ne avete mai sentito parlare, non preoccupatevi: siamo qui per questo!

Questo pane fritto alla maniera siciliana viene preparato in diverse parti dell’isola, anche con nomi diversi. Si tratta di una semplicissima pasta lievitata, da servire con salumi e formaggi o da mangiare così com’è. Nel Messinese l’avrete anche sentita chiamare “pastedda“. Non vogliamo indugiare troppo con le introduzioni, ma preferiamo metterci subito ai fornelli: sentirete che bontà.

Ricetta Cuzzole Siciliane

Ingredienti

  • 400 g di farina 00;
  • 30 g di olio extravergine d’oliva;
  • 220 g d’acqua;
  • 1 cucchiaino di zucchero;
  • 12 g di lievito di birra fresco (sostituibile con 2 cucchiaini di quello secco);
  • 1 cucchiaino di sale.

Procedimento

  1. Per fare le Cuzzone Siciliane, dovete anzitutto versare in una ciotola la farina, creando la classica fontana.
  2. Mettete al centro l’olio, lo zucchero, il sale e l’acqua in cui avrete sciolto il lievito.
  3. Impastate fino a formare un composto liscio e sodo.
  4. Fate lievitare fino al raddoppio, quindi per circa un’ora, lasciando l’impasto in un contenitore unto di olio.
  5. Trascorso questo tempo, create tanti filoncini, allungando l’impasto con le mani.
  6. Friggete in una padella con abbondante olio, da entrambi i lati. L’olio non deve essere troppo caldo, perché il pane fritto deve avere il tempo di cuocere all’interno.
  7. Fate scolare su carta assorbente, quindi spolverizzate con del sale.

Buon appetito!

Articoli correlati