I dolci siciliani della tradizione.

  • Pasticceria San Carlo a Erice: paradiso del gusto.
  • Con dedizione e passione, qui, si preparano dei dolci buonissimi.
  • Non solo Genovesi, ma anche mustazzoli e paste di mandorla: un tempio del gusto.

Il borgo di Erice è un vero e proprio gioiellino della Sicilia. Arroccato sulla sua posizione panoramica, riesce a conquistare un posto speciale nel cuore dei suoi visitatori, regalando loro paesaggi da favola e prelibatezze da gustare mentre si passeggia nei suoi vicoli caratteristici. A renderlo unico, infatti, non è soltanto quel fascino fatto di stradine di pietra e piccole casette che sembrano dipinte da un abile pittore. Non è soltanto il Castello di Venere, circondato dai Giardini del Balio e da un belvedere mozzafiato. C’è anche la strepitosa tradizione dolciaria. Basta fare un nome su tutti: Genovesi. Uno scrigno di pasta frolla racchiude una crema pasticciera deliziosa o una vellutata crema di ricotta. La superficie, spolverata di zucchero a velo, lascia il suo segno sulle labbra e sulle dita.

Pasticceria San Carlo, un dolce segreto di Erice

Assaporare un dolcetto appena sfornato, passeggiando tra le stradine di pietra, è un’esperienza da provare almeno una volta nella vita . Tra i luoghi più iconici in cui si possono assaggiare delle specialità fatte a mano, c’è sicuramente la Pasticceria San Carlo di Erice. Non tutti la conoscono, ma basta attraversare la soglia, per sentirsi trasportati in un modo antico e prezioso. Tutto, all’interno, sempre essersi fermato nel tempo. Una vetrinetta con le specialità, i quadretti appesi, il bancone e il retro da cui arrivano i dolci per essere impacchettati. Vige il divieto di fare le foto all’interno: nell’epoca in cui tutto è social, un monito che ci ricorda quanto le esperienze migliori vadano assaporate senza distrazioni. I gesti lenti del personale, l’attesa e poi il dolce premio. Le Genovesi vengono proposte in tre versioni: alla crema, alla ricotta e alla crema di nocciole. Ci sono anche i mustazzoli, i biscotti al latte, nonché tanti dolcetti di mandorla che sembrano ricamati, per quanto sono belli.

Per accedere a questo piccolo mondo antico, dovete avventurarvi un po’. Si trova in via Gian Filippo Guarnotti 52. La distinguerete subito, grazie all’insegna esterna. Basterà comunque chiedere delle indicazioni e sarà un gioco da ragazzi. Si passa da un archetto e si entra in un cortiletto colorato da piante e fiori, con la porta di ingresso subito sulla sinistra. Dalla frolla, alla crema, dal cedro, alla mandorla: non perdetevi questa esperienza, non rimarrete affatto delusi. La pasticceria San Carlo a Erice merita indubbiamente una visita e un assaggio! Foto: Luisa Cassarà.

Articoli correlati