Castelli Siciliani da scoprire.

  • Visitiamo il Castello Biscari ad Acate.
  • I Biscari furono una delle famiglie nobiliari della Sicilia più influenti.
  • La loro residenza è uno dei simboli della città.

I Castelli Siciliani ci rivelano il passato della nostra terra. Attraverso gli antichi saloni e le mura possenti possiamo conoscere aneddoti e storia. Oggi facciamo tappa ad Acate, in provincia di Ragusa, per visitare il maniero di una delle famiglie nobiliari della Sicilia più influenti di sempre. Il Castello Biscari è simbolo della città e fondamentale punto di interesse. Venne costruito nel 1494, per volere del barone Guglielmo Raimondo Castello, membro della potente famiglia dei Castello. A lui succedettero diversi eredi. Secondo gli storici, nel punto in cui sorse l’edificio c’era già una vecchia fortificazione, usata come base. Questa tesi è supportata dal fatto che l’edificazione fu veloce: meno di due anni. Il terremoto del 1693 colpì il Castello, ma vi furono subito dopo alcune operazioni di restauro che gli ridiedero lustro, mantenendo fino a oggi la sua configurazione settecentesca. Visitiamo l’edificio.

Storia e tesoro del Castello Biscari di Acate

Il Castello Biscari di Acate è davvero imponente. Ha tre grandi torri, che gli conferiscono importanza. Alla base delle torri vi sono basamenti in pietra di Comiso: l’effetto complessivo è sobrio ed elegante. All’ingresso principale c’è un grande portale, con una cornice ad arco. All’interno c’è un vasto cortile, che conduce a delle logge e a una Chiesa. Vi si trova anche la chiesa di San Vincenzo Martire che, all’interno, custodisce il sarcofago conterrebbe le spoglie del Santo. Questo bell’edificio custodisce anche una nota leggenda popolare, che vi raccontiamo subito.

Secondo la leggenda popolare, il Castello Biscari di Acate nasconde un tesoro di immenso valore, fatto di monete d’oro. I preziosi si troverebbero nei sotterranei. Diversi ricercatori avrebbero cercato di recuperarlo, ma non avrebbero fatto mai più ritorno.  Il luogo, infatti, sarebbe protetto da un efficace e tremendo incantesimo, che pietrifica chiunque vi faccia ingresso. Questa è, ovviamente soltanto una leggenda, anche se pare che un tesoro ci sia davvero. In alcuni documenti storici, infatti, si parla di un ingente tesoro appartenuto alla famiglia Biscari, conservato proprio nei sotterranei. Foto: Angelo Criscino.

Articoli correlati