Orrore nel quartiere San Leone di Catania. Un uomo, al culmine di una lite per motivi economici, avrebbe ucciso il padre di 81 anni, colpendolo al volto con pugni e calci e anche con un corpo contundente.

Il delitto è avvenuto in casa dell’anziano, in seguito il responsabile ha avvolto il corpo con alcune coperte e lo ha sceso in strada, nascondendolo dentro un mobiletto abbandonato.

Questa è l’accusa contestata dalla polizia ha un uomo di 36 anni, arrestato in flagranza differita per omicidio e occultamento di cadavere. A fare scattare le indagini sono stati alcuni passanti. Come spiega BlogSicilia.it:

Sembra sia stato un macabro particolare ad attirare l’attenzione dei vicini: una mano della vittima usciva chiaramente da una delle ante del mobiletto e questa circostanza avrebbe indotti i testimoni a chiamare immediatamente le forze dell’ordine.

Sul posto è intevenuta una pattuglia delle Volanti, che ha bloccato il 36enne che tentava di fuggire. Interrogato dal pm, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Aveva un divieto di avvicinamento alla famiglia, emesso dal Gip su richiesta della Procura.

Articoli correlati