Si sta lavorando per ricostruire tutti gli spostamenti degli ultimi sei giorni della comitiva bergamasca di cui fa parte la donna risultata positiva al coronavirus. Da questa mattina, non appena si è avuta certezza dei risultati del laboratorio dell’ospedale Policlinico di Palermo, i sanitari si sono dati da fare al fine di comprendere quali posti abbiano visitato i turisti, che alloggiano in un hotel del centro.

La stessa paziente, ricoverata nel reparto di Malattie Infettive dell’ospedale Cervello, sta collaborando, poiché perfettamente cosciente.

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha rassicurato i cittadini: “Si sta facendo di tutto per la tutela della salute dei cittadini”, ha detto Leoluca Orlando, giungendo in prefettura dove si tiene una riunione sull’emergenza Coronavirus. “La signora ha una temperatura di 37.4-37.5 gradi, è in buone condizioni e perfettamente cosciente, sta dando indicazioni sul percorso fatto nei sei giorni nei quali si è trovata in Sicilia”.

Tra le misure all’esame della riunione di via Cavour, anche la possibilità della chiusura di scuole, università e uffici, ma l’ultima parola, su questo, arriverà da Roma, dove l’Unità di crisi nazionale è riunita in collegamento con tutti i presidenti di Regione.

“Bisogna affrontare questo passaggio con grande severità ma anche con grande serenità. In base all’ultimo decreto legge le iniziative sono tutte centralizzate: per quanto riguarda l’eventuale chiusura di scuole, università e uffici attendiamo notizie da Roma. È evidente che laddove ci fosse un ritardo delle indicazioni da parte del governo nazionale si provvederà a una eventuale sospensione temporanea ma dirlo adesso è prematuro – ha precisato Orlando -. Per dare sicurezza abbiamo bisogno di avere una voce sola e non iniziative estemporanee”.

Il Comune di Palermo, intanto, ha pubblicato un vademecum con informazioni utili sul coronavirus. Lo trovate qui.

Articoli correlati