Il fascino di Palma di Montechiaro ha conquistato la cugina di Lady Diana, Martine Spencer, che ha deciso di acquistare nella città del Gattopardo una villetta dalla quale ammirare uno dei più bei tramonti della Sicilia.

Martine Spencer compra casa in Sicilia

Le atmosfere della provincia di Agrigento hanno fatto breccia nel cuore di Martine Spencer, che circa un anno fa è stata in vacanza proprio a Palma di Montechiaro. Adesso l’acquisto di una villetta in contrada Falcone, con una veduta spettacolare. In un solo colpo, infatti, da qui si possono ammirare la Riserva di Punta Bianca, la Scala dei Turchi di Realmonte e il faro di Monterosso.

La nobildonna, che condivide una fortissima somiglianza con la cugina Lady Diana, scomparsa tragicamente nel 1997, non ci ha pensato su due volte: ha acquistato la villetta che le permetterà di tornare in Sicilia ancora più spesso. Da alcuni giorni Martine Spencer si trova nella città del Gattopardo.

La sua presenza non è passata inosservata a Marina di Palma, dove frequenta la spiaggia e gusta le prelibatezze locali. Si sta già integrando alla perfezione con  gli abitanti della cittadina. Questa novità rappresenta sicuramente una buona occasione di visibilità per il centro dell’Agrigentino.

Tra gli inglesi e la Sicilia c’è da sempre un rapporto molto forte. Basti pensare ad Alexander Hardcastle, il mecenate che si innamorò della Valle dei Templi o, ancora, a Lady Florence Trevelyan, la nobildonna grazie alla quale Taormina ha una splendida e rigogliosa Villa Comunale.

Tornando a tempi più recenti e alla provincia di Agrigento, a Cianciana circa 800 inglesi hanno acquistato casa per abitarvi alcuni mesi all’anno. Il nuovo arrivo di Martine Spencer a Palma di Montechiaro conferma ancora una volta di più la capacità della Sicilia di essere una terra accogliente e affascinante.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia