Si rinnova il legame tra Dolce e Gabbana e la Sicilia. L’intera produzione del rosso Tancredi entra a far parte dell’esclusiva gamma di vini Dolce&Gabbana e Donnafugata, con il rosato Rosa e le ultime produzioni di pregio dell’Etna.

Dolce e Gabbana e l’amore per la Sicilia

L’amore per la Sicilia di Dolce e Gabbana ha sempre assunto infinite forme, non solo sartoriali. Dall’abbigliamento agli accessori, passando attraverso articoli per la casa e limited edition di cioccolatini, sono davvero tanti i modi in cui i due stilisti sanno dire “I love you” alla nostra Isola.

Proprio di recente si è consolidato il legame tra le cantine Donnafugata e il brand di Stefano Dolce e Domenico Gabbana. Dopo le edizioni limitate di Tancredi 2016 e 2017, con l’annata 2018 l’intera produzione di questo vino rosso entra permanentemente a far parte dell’esclusiva gamma di vini Dolce&Gabbana e Donnafugata.

Nella “collezione” ci sono  anche il rosato Rosa e le ultime produzioni di pregio dell’Etna: il bianco Isolano e il rosso Cuordilava. Un mezzo per portare i colori, i profumi e la cultura siciliana nel mondo.

Il vino rosso Tancredi si ispira al protagonista del romanzo “Il Gattopardo”. Il carattere passionale e rivoluzionario del personaggio si ritrova nello stile dell’omonimo vino. L’etichetta nasce nel 1990, dall’unione (all’epoca innovativa) tra un vitigno internazionale e un autoctono, il Cabernet Sauvignon e il Nero d’Avola. Una scelta produttiva che ha fatto scoprire l’eccellenza enologica siciliana a livello internazionale.

Tancredi 2018 ha un colore rosso rubino intenso e un bouquet fruttato di prugna e mirtilli arricchito da delicate note speziate. In bocca è pieno ed avvolgente, con un finale armonico e persistente. Proprio Dolce e Gabbana hanno “vestito” questo vino.

La creatività realizzata dagli stilisti rende omaggio proprio a “Il Gattopardo”, in particolare al contrasto fra tradizione e modernità. L’oro, il blu e le linee sinuose di ispirazione barocca celebrano i fasti dell’aristocrazia ormai in declino. Il rosso, il verde e le figure geometriche rimandano ai nuovi valori affermatisi in Sicilia dopo l’Unità d’Italia, preludio alla storia contemporanea dell’isola.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati