Napoli è più vicina per i viaggiatori che partono dalla Sicilia. È infatti attivo il nuovo volo effettuato da Hellofly che collega l’aeroporto Vincenzo Florio di Trapani Birgi a Capodichino, operativo ogni lunedì e venerdì.

Volo Trapani Napoli, i dettagli

Gestito dalla compagnia maltese Hellofly, legata alla holding Malta Flight, partirà per tutto settembre da Trapani alle 15,00 con arrivo alle 16,10 e ritorno da Napoli alle 17,00 con arrivo alle 18,10. Ad ottobre, da Trapani alle 8,10 e arrivo a Napoli alle 9,20 e ritorno da Capodichino alle 10,05 e arrivo alle 11,15. Le tariffe partono da 55 euro sola andata, tasse incluse, allo scopo di lanciare  la tratta, e capire la domanda.

Ci sono anche agevolazioni sul parcheggio in aeroporto a Trapani, al costo di soli 3 euro al giorno, presentando la carta di imbarco alla cassa. L’aeromobile è un turboelica Saab 340 da 33 posti e copre la distanza in circa un’ora. I voli sono operati dalla compagnia dell’Estonia Nyaxir.

LEGGI ANCHE >> Busiati cu l’agghia, ricetta tipica trapanese

Il commento del presidente di Airgest, Salvatore Ombra

«Inaugurare un nuovo volo è un’abitudine che, qui all’aeroporto di Trapani Birgi, vogliamo assolutamente fare diventare un vizio – commenta il presidente Airgest Salvatore Ombra -. Collegare Trapani a Napoli in giornate e con orari business è un passo importante per estendere gli interessi commerciali del territorio.

Ci aspettiamo una risposta positiva, data la sensibilità dei nostri concittadini alle sorti dell’aeroporto, mostrata attraverso i social, i comitati e le manifestazioni pubbliche. Ora hanno la possibilità di farlo attraverso l’acquisto di un biglietto semplicemente per fare una passeggiata a Napoli e acquistare una mozzarella. Il sostegno a iniziative come queste ci permetterà di moltiplicarle, rendendo l’aeroporto forte ed economicamente autosufficiente».

Le dichiarazioni del Ceo di Helofly, Teodosio Longo

«Siamo vogliosi di confermare la tratta e andare avanti. Non ci manca il coraggio, – replica Teodosio Longo, CEO di Hellofly – speriamo che la domanda ci sia e che, anche grazie al supporto che abbiamo avuto da Airgest, i due voli settimanali possano diventare tre o quattro. Stiamo valutando anche altre rotte, verso la Puglia, in particolare su Brindisi, e puntiamo a restituire la continuità che c’era con Malta, operata in passato da Ryanair».