L'attrice Theresa Saldana è morta lunedì all'età di 61 anni. Il periodo di maggior successo della sua carriera risale alla fine degli anni '70, quando interpretò la moglie di Joey La Motta (Joe Pesci) nel film "Toro Scatenato"

Nel marzo del 1982 Theresa era stata accoltellata più volte all'esterno della sua casa a West Hollywood da un fan mentalmente disturbato che l'aveva perseguitata. Arthur Richard Jackson era infatti rimasto attratto dalla star guardando i suoi film e aveva ottenuto il numero di telefono della madre dell'attrice tramite un investigatore privato. Fingendosi poi l'assistente di Martin Scorsese era quindi riuscito a ottenere dalla donna l'indirizzo della figlia. L'attrice era sopravvissuta alle 10 coltellate e aveva ripreso a lavorare, diventando inoltre una testimonial delle campagne contro lo stalking. Theresa aveva raccontato quanto accadutole nel film tv "Victims for Victims: The Theresa Saldana Story" e in un episodio della serie "Hunter".

Tra i suoi film più famosi c'è anche "1964: allarme a New York arrivano i Beatles!" diretto da Robert Zemeckis, mentre sul piccolo schermo è stata protagonista della serie "The Commish", con il ruolo della moglie del poliziotto interpretato da Michael Chiklis.