Si rinnova l’appuntamento con la Festa del grano di Raddusa, in programma da venerdì 6 a domenica 8 settembre. La manifestazione vanta un’antica tradizione e rappresenta un evento di punta, molto partecipato, del centro del Catanese. Raddusa è chiamata la Città del Grano, poiché qui si coltiva prevalentemente grano duro di Sicilia. Vi sono, inoltre, importanti aziende di trasformazione e commercializzazione dei suoi derivati.

Durante i tre giorni della manifestazione vengono riproposti momenti di vita agreste degli anni Cinquanta, la ricostruzione storica della pisatura, sfilate e cortei, gruppi folcloristici, mostre e degustazioni di prodotti tipici locali legati appunto alla coltivazione del grano duro di Sicilia. Un percorso di atmosfere e di profumi che porta indietro nel tempo, dal presente al passato, con itinerari e rappresentazioni storiche. Per poi tornare a guardare al futuro.

Situata a 38 km da Caltagirone, a 40 km da Enna e a 71 da Catania al confine con la provincia di Enna, nella Sicilia centrale, Raddusa si trova a 350 metri s.l.m. sulle colline confinanti con la piana di Catania ed i Monti Erei. L’attività economica prevalente è l’agricoltura, in particolare la coltivazione di grano duro.

Articoli correlati