Francesco Scianna, chi è l’attore siciliano diventato celebre grazie al film “Baarìa” di Giuseppe Tornatore. Biografia, carriera, le curiosità: dove e quando è nato, quanti anni ha, quali sono i suoi ruoli più celebri. La vita privata e cosa fa oggi.

Francesco Scianna

Francesco Scianna nasce a Palermo, il 25 marzo del 1982, quindi ha 40 anni. Muove i primi passi come attore nel mondo del teatro, fin da quando frequenta il Liceo Scientifico “Galileo Galilei” del capoluogo. Debutta nel 1997 con un recital di poesie di Salvatore Quasimodo: “C.E.I.”. In seguito partecipa a molte altre opere e si diploma all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico.

Riceve le prime lezioni di recitazione dalla doppiatrice Serena Michelotti, ma studia anche con Francesca Viscardi Leonetti, pedagoga e direttore artistico della Free Mistake Project.

L’esordio al cinema è datato 2002: in quell’anno, infatti, recita nel film “Il più bel giorno della mia vita” di Cristina Comencini. Gli fa seguito, nel 2004, il film “L’odore del sangue”, con la regia di Mario Martone. In seguito, Francesco Scianna è impegnato in alcune fiction televisive, come “La luna e il lago“, regia di Andrea Porporati, film tv in onda nel 2006 su Rai Uno, e la miniserie tv di Canale 5 “Il capo dei capi”.

Baarìa e il successo

Il grande successo arriva nel 2009, quando interpreta il personaggio di Peppino Torrenuova, protagonista maschile del film “Baarìa” del regista bagherese Giuseppe Tornatore. Accanto a lui, nel ruolo di protagonista femminile, c’è l’attrice Margareth Madè. Oltre a ottenere riscontri più che positivi al botteghino, la pellicola riceve una candidatura agli Oscar 2010 e anche ai Golden Globe.

Nel 2012 Scianna è il volto della campagna pubblicitaria Dolce e Gabbana per le collezioni primavera-estate e, in seguito, viene anche riconfermato per quelle autunno-inverso. Prende parte a diverse produzioni cinematografiche, tra cui “Milionari“, il quarto film di Alessandro Piva.

Nel 2015 partecipa alla commedia “Latin Lover“, mentre l’anno successivo fa parte del cast della serie “La mafia uccide solo d’estate”, che arriva in seguito all’omonimo film. Tra gli altri progetti, si ricorda anche “La stagione della caccia – C’era una volta Vigata“. Nel 2022 veste i panni di Simone, uno dei due padri protagonisti del film “Il filo invisibile“.

In tv, invece, il suo più recente lavoro è quello nella serie di Gabriele Muccino “A casa tutti bene” (uscita su Netflix nel febbraio del 2022), dove veste i panni di Carlo Ristuccia.

In una recente intervista al magazine “Io Donna“, l’attore palermitano racconta di essere legato a tutti i suoi lavori: “Sono stati tutti importanti per me, anche se il cambio di rotta è arrivato indubbiamente con ”Baarìa”, il film del 2009 di Giuseppe Tornatore. Ma devo anche dire che non potrei essere chi sono se nel 2002 non mi avesse chiamato Cristina Comencini per ”Il più bel giorno della mia vita”. Ero al primo anno dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico ma stavo mollando tutto, non mi sentivo a mio agio. Un amico – poco prima di Pasqua – mi disse: resisti, finisci l’anno e poi decidi. Seguii il suo consiglio, e fu la scelta giusta. Subito dopo Pasqua il casting di Cristina Comencini venne da noi a cercare un ragazzo per il ruolo del figlio di Margherita Buy. Feci il provino, ottenni la parte. E scrissi sul mio diario: non posso non accogliere questo regalo che la vita mi fa“.

Vita privata di Francesco Scianna

Francesco Scianna ha alle spalle una relazione con Francesca Chillemi, attrice con la quale condivide le origini siciliane, nata dopo che i due si conoscono a un corso di recitazione. Nel 2011, al termine della relazione, la stampa gli attribuisce un flirt con Matilde Gioli.

Nel 2022 viene fotografato insieme ad Ambra Angiolini a Roma e le foto ottengono grande visibilità su molte testate, ma nessuno dei due rilascia dichiarazioni né commenti in merito.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati