Una troupe della trasmissione Le Iene è stata aggredita a Palermo, mentre stava girando un servizio sui “furbetti” del reddito di cittadinanza. L’inviato Ismaele La Vardera si trovava in via Divisi insieme al suo operatore e stava intervistando alcuni lavoratori che hanno percepito il reddito, ma a un certo punto i due sono stati aggrediti.

“Stavamo intervistando uno di questi furbetti che pur lavorando percepisce il reddito di cittadinanza”, racconta la Iena. “A un certo punto ha iniziato a inveire contro il cameraman, poi ha fatto altrettanto nei miei confronti”.

Lo stesso La Vardera ha lanciato l’allarme e alcune volanti sono intervenute in via Lincoln, dove si erano conclusi inseguimento e aggressione. In pochi minuti sono arrivate le forze dell’ordine, che hanno identificato il responsabile dell’aggressione. L’intervistato aveva strappato il microfono dalle mani della Iena, utilizzandolo per colpire in testa l’operatore. Sono volati schiaffi e pugni anche nei confronti di La Vardera. L’operatore ha dovuto fare ricorso alle cure dei sanitari, al pronto soccorso: qui gli è stato riscontrato un trauma cranico, con 5 giorni di prognosi.

“Non è bello dover lavorare e sapere che qualcuno può perdere la pazienza e finire alle mani”, aggiunge La Vardera. “Mi sento di ringraziare le forze dell’ordine che sono intervenute in maniera esemplare. Il mio ringraziamento va al Prefetto per la solidarietà espressa”.

Articoli correlati