Pare che il piano del governo Renzi per i trasporti abbia clamorosamente escluso il Sud. Se gli investimenti di quasi 9 miliardi di euro permetteranno di migliorare tecnologie e servizi al Centronord, un'analisi fatta da Il Mattino ha rivelato che l'impatto sul Mezzogiorno d'Italia sarà limitato. Meno di un decimo del totale degli investimenti del piano trasporti è previsto per il Sud.

Lo Sblocca Italia e la legge di Stabilità 2015 hanno consentito di trovare nuove risorse da destinare al contratto di programma 2012-2016 con le Ferrovie, finanziando investimenti per circa 9 miliardi, ma solo 474 milioni sono certamente destinati al Mezzogiorno

Nel dettaglio, 4.469 milioni sono per quattro interventi delle "grandi opere": 1.500 milioni per l’alta velocità Brescia-Verona; 1.500 milioni per la tratta Verona-Vicenza; 869 milioni per il valico del Brennero e 600 milioni per quello dei Giovi. Si tratta di risorse destinate tutte al Nord.