Indovinelli Siciliani, quanto ne sapete? La saggezza popolare regala sempre bellissime perle e gli indovinelli di Sicilia ne sono una dimostrazione. Utilizzati come passatempo o per intrattenere grandi e piccini, sono un ottimo modo per approfondire la conoscenza con la tradizione e ricordare parole e tempi che furono.

10 Indovinelli Siciliani

  1. Caminannu caminannu ma vai tuccannu. Cosa è?
    LA TASCA.
  2. Ntall’acqua nasci, ntall’acqua pasci, ntall’acqua mòri. Cosa è?
    IL SALE.
  3. Quannu è vecchia, nica addiventa. Cosa è?
    LA CANDELA.
  4. Pilu cu pilu si iuncinu a notti. Cosa è?
    LE CIGLIA.
  5. No pugnu ci va ma na cascia no. Cosa è?
    LA TERRA.
  6. Agghiu’mpiattu ri uricchieddi, mamma mia chi sanu beddi. Cosa è?
    I RAVIOLI.
  7. Cce na cosa quantu nu parmu ch’è gàauta di schina ‘mmenzu di pilu e puli s’arrimina. Cosa è?
    IL RASOIO.
  8. O su beddi o sunnu brutti vaju tuccannu ‘u culu a tutti. Cosa è?
    LA SEDIA.
  9. A tutti i posti signura mi purtati ma nnò liettu ccu vui nun mi nuliti. Cosa è?
    LA SCARPA.
  10. Tutti i fimmini l’hannu ‘cu l’ha ruttu e cù l’ha sanu. Cosa è?
    IL DITALE.