Crisi economica e problemi burocratici rischiano di portare alla chiusura dei punti vendita della profumeria Limoni di via Leonardo da Vinci e del punto vendita Promod del centro commerciale Forum, a Palermo. A renderlo noto è Mimma Calabrò, segretario generale Fisascat Cisl Sicilia.

«La crisi del settore sembra stia per mietere altre vittime – commenta la sindacalista – le riorganizzazioni delle aziende e la conseguente volontà di chiudere parte della loro rete vendita sul territorio nazionale sta per colpire anche i lavoratori dei due negozi. Auspichiamo che nel corso degli incontri che si avranno con le rispettive aziende, si possa registrare l'apertura a voler trovare soluzioni alternative ai licenziamenti. Ad oggi, almeno da quanto dichiarato, sembrerebbero non esserci opportunità nè di ricollocazione nè di utilizzo di ammortizzatori sociali essendo stato dichiarato l'esubero a seguito delle chiusure delle unità produttive».

«Ci batteremo perchè questo non avvenga» ha aggiunto Marianna Flauto, segretario generale della Uiltucs Sicilia. «Su Promod – spiega Flauto – siamo la prima organizzazione in Sicilia e l’azienda non ha mai fatto percepire situazioni di criticità, motivo per il quale questa procedura ci lascia sorpresi, arriva proprio in un momento inaspettato. Per cui faremo di tutto nella vertenza che si svolge a livello nazionale per tutelare i lavoratori».